certificazione REVIT

messaggio inserito venerdì 12 maggio 2017 da LL

[post n° 397010]

certificazione REVIT

salve a tutti, sto cercando un ente affidabile dove ottenere una certificazione autodesk Revit a Napoli, qualcuno può consigliarmi?
:
@desnip il problema è che non lo si è fatto neanche di un giorno. Voglio capire che una settimana o un mese siano tanti, anche se c'è chi lo fa. C'è stato uno sciopero degli autotrasportatori per via delle accise un paio di anni fa di circa una settimana, quello dei taxi (anche se...), gli avvocati lo fanno spesso, anche se solo di un giorno, ma ora è in corso uno di una settimana in puglia, i giudici di pace invece ne hanno indetto (non so se in tutta Italia) uno per un mese. Le professioni tecniche invece nulla, almeno da quello che mi ricordi (ripeto sono giovane). E i "disagi" potremmo crearli anche noi. Pensa se incrociassero le braccia i professionisti che fanno i CTU, quelli a cui l'ordine chiede a loro spese e rischi di di fare i "volontari tecnici" post sisma, i tecnici che devono dare l'agibilità alle scuole e c'è ne sarebbero anche altri. Ma forse ormai ci siamo abituati a non alzare più la testa, "farci i fatti nostri" se no anche quel po' che abbiamo rischiamo di perderlo. Le finte partita IVA sono diventate la normalità, asservire la classe politica (consulenze e progetti, anche PRG a gratis) sperando che gli cada qualche briciola dal tavolo una consuetudine. La qualità dell'architettura italiana sta scadendo perché non ha alcun riconoscimento. Edifici progettati da archistar in rovina già appena inaugurati, altri che non saranno mai terminati, altri "semoventi" o mossi dal vento... Non c'è un disegno unitario, ognuno per se e Dio per tutti, gli ordini che non fanno o non sanno cosa fare, crollano ponti, case, campanili, scuole. Vorrei vedere quanti di quei tecnici che le hanno "progettate" (o meglio fatto le solite "carte") siano stati non dico radiati, ma quantomeno sospesi o richiamati. E poi per forza nasce questa idea nei clienti, "tanto se devono cadere cadono", o "meglio un muratore che sa come alzare un muro che un ingegnere che fa cascare un palazzo" portando a dilagare il nostro peggior concorrente, l'abusivismo. Continuando a tenere la testa bassa non vedremmo nessun futuro.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.