Apertura di porta per collegare (no fusione) di 2 sub

messaggio inserito lunedì 10 luglio 2017 da salvia

salvia : [post n° 398959]

Apertura di porta per collegare (no fusione) di 2 sub

Buongiorno a tutti.
Mi è stato chiesto di collegare 2 subalterni a destinazione ufficio.
Sono della stessa proprietà e verranno locati alla stessa società.
Sono disposti su 2 livelli, quindi le opere consisterebbero nell'apertura di una porta e la formazione di un gradino.
Non si tratta di una fusione, ma di un semplice collegamento.
Non ci sono variazioni di consistenza o classe catastale, gli impianti e le utenze rimangono divisi.
Io procederi con una CILA, ma non sono certa di dover far fare una variazione catastale.
Nello stesso stabile ci sono già 2 sub collegati, lavori trovati già fatti, con regolari schede catastali del 2013 con indicata la porta di collegamento.
Grazie a tutti

gioma :
A mio parere, la variazione catastale non è necessaria ma consigliabile per rendere le schede conformi con lo stato di fatto ed evitare problemi nel caso di vendita futura degli immobili in questione.
ivodivo :
Mah, secondo me la variazione catastale è obbligatoria. Altrimenti non hai conformità. I due sub esistenti vengono soppressi e si crea un nuovo unico sub.
Non capisco il concetto "non si tratta di fusione, ma di un semplice collegamento": collegando tramite una porta due unità immobiliari distinte, è evidente che inevitabilmente e praticamente le fondi in una unica........... Le due unità immobiliari una volta collegate non saranno più riconoscibili. Per cui non possono avere due sub diversi.
A variazione catastale avvenuta comunichi la fine lavori allegando la planimetria catastale aggiornata.
Nulla vieta in ogni momento di richiudere la porta e rifrazionare le due unità...........
salvia :
Sul fatto che la variazione catastale sia raccomandabile non ne dubito.
Per il "collegamento" e non "fusione", come ho già scritto, nello stesso immobile ci sono due sub a destinazione ufficio comunicanti tramite una porta, e hanno la loro rispettiva scheda, dove la porta si vede.
Ho parlato con un esperto di catasto che mi ha detto che non solo è plausibile, ma non c'è nulla di strano.
Nel mio caso specifico, come in quello citato qui sopra, il locatario è poi lo stesso.
Comunque confermo un'altra volta che in questa professione ci vorrebbe la palla di cristallo.
Buon lavoro a tutti!
caffèfreddo :
all'interno del Docfa c'è una causale di variazione che dovrebbe fare al caso tuo: "porzione di u.i.u.". credo individui due unità autonome collegate fisicamente ma, per non prendere cantonate, prova a chiedere in catasto
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.