Per divagare ma non troppo...

messaggio inserito giovedì 21 settembre 2017 da Semilateres

[post n° 400941]

Per divagare ma non troppo...

Venerabili Confratelli di Matita, come definireste le "somme a disposizione" (aldilà dell'art. 16 DPR 207/2010) in un Quadro Economico e soprattutto perchè sono dette "a disposizione" se sono complementari al costo di costruzione e concorrono unitamente ad esso al costo di produzione dell'opera?
:
bhe sono somme a disposizione dell'amministrazione per le attività di rilievo, collaudo, tasse, imprevisti, iva, incentivi al personale e in alcuni casi potrebbere non essere necessario utilizzarle ricavando cosi delle economie sul finanziamento o lavoro richiesto.
da una parte hai ragione che potrebbero essere complementari ma potrebbero anche non essere utilizzate pertanto vengono definite a disposizione per eventuali esigenze.

a parte alcune cose certe tipo l'iva molte altre voci sono variabili che potrebbero verificarsi:
1- lavori in economia, previsti in progetto ed esclusi dall’appalto, ivi inclusi i rimborsi previa fattura;
2- rilievi, accertamenti e indagini;
3- allacciamenti ai pubblici servizi;
4- imprevisti;
5- acquisizione aree o immobili e pertinenti indennizzi;
6- accantonamento di cui all’articolo 133, commi 3 e 4, del codice;
7- spese di cui agli articoli 90, comma 5, e 92, comma 7-bis, del codice, spese tecniche relative alla progettazione, alle necessarie attività preliminari, al coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, alle conferenze di servizi, alla direzione lavori e al coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione, all’assistenza giornaliera e contabilità, l’importo relativo all’incentivo di cui all’articolo 92, comma 5, del codice, nella misura corrispondente alle prestazioni che dovranno essere svolte dal personale dipendente;
8- spese per attività tecnico amministrative connesse alla progettazione, di supporto al responsabile del procedimento, e di verifica e validazione;
9- eventuali spese per commissioni giudicatrici;
10- spese per pubblicità e, ove previsto, per opere artistiche;
11- spese per accertamenti di laboratorio e verifiche tecniche previste dal capitolato speciale d’appalto, collaudo tecnico amministrativo, collaudo statico ed altri eventuali collaudi specialistici;
12- I.V.A., eventuali altre imposte e contributi dovuti per legge.
:
Grazie!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.