Il giusto compenso

messaggio inserito giovedì 28 settembre 2017 da PaPa78

[post n° 401192]

Il giusto compenso

Salve a tutti, lavoro in uno studio come collaboratrice, nel mese di luglio poichè il collega per motivi di saluti non poteva portare avanti la direzione lavori e la coordinazione in sicurezza di due condomini ha delegato me per portare avanti le lavorazioni. Questo per i mesi di luglio e agosto tant'è che nn ho fatto ferie. A settembre quando le lavorazioni sono state concluse e il collega è rientrato in studio ho chiesto il giusto compenso visto che per quei due mesi avevo la responsabilità dei cantieri. Mi è stato risposto di calcolarlo come se fosse una giornata lavorativa. Visto che la sua parcella è 10 volte rispetto a quello che mi ha fatto calcolare, volevo sapere se era giusto o in base al ruolo che avevo assunto, la mia richiesta risultava idonea alla figura professionale che ho svolto ? Ringrazio anticipatamente a chi mi risponde in merito
:
se formalmente la figura del DL e del CSE non è cambiati (come mi pare nel tuo caso e come è normale che sia, visto che hai sostituito momentaneamente il collega) a livello di responsabilità non ti sei assunta nessun onere oltre quelli che normalmente ti assumi per una giornata lavorativa tipo. Per cui mi pare normale che ti venga offerto un compenso in base alla giornata lavorativa.
Altro discorso sarebbe se ci fosse stato un subentro formale nella DL o nel CSE.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.