info

messaggio inserito martedì 25 gennaio 2005 da facco85

facco85 : [post n° 40267]

info

ciao sono uno studente e ho bisogno un informazione per favore....
io hop una carta tecnica con le quote delle strade e degli edifici, come faccio per trovare l'altezza reale dell'edificio? grazie 1000
laurark :
quando studiavo io non c'era un sito su cui chiedere e per queste cose ingagavamo a lungo tra di noi....

cmq devi sottrarre la quota che vedi indicata su strada da quella della copertura e tieni conto che la cifra 1 delle centinaia in genere è omessa.
ovviamente se la strada è in pendenza fai la dovuta proporzione.....
ciao
mirtillo :
e si che ho lasciato l'università mica da molto!!!
penso di aver passato qualche anno a discutere sul criterio con cui venivano segnate le quaote altimetriche e sono convinta che alcuni miei coetanei si siano laureati senza svelare tale mistero!!


delli :
nessuno di voi ha fatto un corso di topografia?!?!
se sì... cosa vi hanno insegnato?

bye
laurark :
non è che topografia sia esattamente una materia obbligatoria....
e poi non so tu ma io frequentavo corsi con 4000-1000 persone....
Barbara :
Io nn ho mai fatto topografia!!!! Scusa...
manu :
...nel mio corso universitario non c'era neppure come materia opzionale topografia...in questo caso credo proprio che come competenza questa la potremmo lasciare al geometra!!!...non vi pare?..
mirtillo :
purtroppo nel mio piano di studi è passata anche fotogrammetria: un esame orrendo con un professore insopportabile sgarbato e impertinente che non ha saputo trasmetterci un bel nulla purtroppo, ma a me sarebbe piaciuto avere almeno un'infarinatura di base di ciò che è utile nella professione esempio come si usa un teodolite ecc ecc ecc
delli :
io arrivavo da un liceo quindi con nessuna conoscenza della "cartografia" e ho inserito il corso di topografia nel mio piano di studi... sono contenta di averlo fatto perchè mi è servito moltissimo (devo anche dire che il docente era stato molto bravo)

x manu: a mio avviso non si tratta di competenze... il fatto che un rilievo, nella maggior parte dei casi, lo faccia un geometra (ma non è sempre vero) non significa che gli architetti possono tranquillamente ignorare la conoscenza della cartografia o della topografia o di come "funziona" un rilievo... prendilo come piccolo orgoglio personale... nessun geometra potrà farti le "pulci" sulle tue conoscenze... (ovviamente, e sottolineo ovviamente, nessuna offesa per i geometri)

x laurark.. io sono del '72 ovvero di anni con boom delle nascite... ho seguito alcune lezioni arrampicata nei posti più incredibili (tipo davanzali di finestre della V1 o della T.1.2-3 per chi conosce il poli di milano...) e tieni presente che ho frequentato relativamente poco visto che ho iniziato già al secondo anno a lavorare... credimi: ho esperienza di lezioni "sovraffollate" ;)

bye bye
laurark :
io sono del 66, forse non sicuramente una studentessa "modello" come te e non essendo obbligatorio ho scelto corsi dìversi da topografia, non so; io mi sono iscritta nel '85 e ho vissuto cose che forse tu non hai neppure visto: ricordi lo schedario a cassetti fissi in biblioteca ad esempio? Se perdi tempo a fare la coda dietro alla folla davanti allo schedario...ti resta poco tempo per scegliere i corsi migliori, non credi?

E poi come vedi, anche senza fare topografia, alla fine ci si arriva alle cose essenziali. Il bello sarebbe stato non perdere tempo....tutto qui!!!
delli :
non me lo dire... il tempo non dico perso ma proprio BUTTATO in quel posto non ha prezzo... ricordo per compilare l'orario delle lezioni... giorni strapieni e altri vuoti con una lezione alle nove poi buco fino alle 17... schedine tipo battaglia navale con immancabile cambio giorno e orario di 1/3 dei docenti nelle prime due settimane di lezione...allucinante
uno dei tanti motivi per cui ho frequentato poco... (ti assicuro: studente moooolto poco "modello")
comunque gli schedari in biblio ci sono ancora: monumenti all'epoca che fu... cattedrali nel deserto... tipo angolo delle cose perdute
non credere che io sia soddisfatta della mia formazione universataria: almeno il 90% di quello che so l'ho imparato lavorando... e la maggior parte dei corsi che ho frequentato mi ha dato veramente poco... molti sono stati veri errori (miei) di valutazione (e vai a fidarti della guida dello studente...) il giudizio complessivo è abbastanza deludente... e senza voler entrare in una discussione più approfondita sull'argomento

saluti a una "reduce" del poli mi

bye bye
laurark :
mi sbagliavo. gli anni passano.....
lo schedario, preciso, era unico, lungo poco più di 2 metri, con cassetti estraibili che venivano poi messi a caso perchè essendo tutti sempre fuori era impossibile capire quale era il posto giusto.
trovare quello che ti serviva era una lotteria.
non ti dico poi la disponibilità dei testi....
lo schedario a cassetti fissi è venuto dopo proprio per questa brutta esperienza......santo prof Boriani che ha sistemato poi le cose.....
ciao
laurark :
come immaginavo.
anche io ho imparato più lavorando!!

ecco perchè sei così utile al sito....
buon lavoro !!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.