VARIANTE IN CORSO OPERA CILA MILANO

messaggio inserito giovedì 16 novembre 2017 da GAUDI

GAUDI : [post n° 403024]

VARIANTE IN CORSO OPERA CILA MILANO

ciao a tutti
sto seguendo un lavoro su Milano pur non essendo operante in Milano ma della prov di bergamo.
Trattasi di modifiche interne tavolati regolarmente autorizzate con una CILA.
Come sempre il maledetto proprietario il giorno del tracciamento dei nuovi tavolati sposta qui e muovi la ha fatto delle modifiche seppure entro la sagoma dell appartamento. X chi opera su Milano come mi devo comportare?
Nuova cila dove metto come stato di fatto lo stato di progetto della cila precedente e poi faccio vedere le modifiche in un nuovo stato di progetto e successiva fine lavori dove inserisco i protocolli di entrambe le cila?
grazie mille
gioma :
Devi verificare in Comune ma le norme nazionali non prevedono varianti per la CILA.
Pertanto, nel caso di modifiche in corso d’opera, bisognerebbe presentare una nuova Comunicazione inizio lavori ripagando i diritti di segreteria e specificando nella Relazione Tecnica che si tratta di CILA in "variante corso d’opera" richiamando il protocollo di presentazione della pratica precedente.
ivodivo :
in emilia romagna nel modulo di fine lavori per CILA è previsto il protocollo contestuale di elaborati di confronto per la denuncia di varianti in corso d'opera
è una procedura di grande buon senso e semplificazione vista la grande frequenza di casi di questo genere
non si capisce perchè in Italia quando qualcuno fa qualcosa che funziona nn debba essere adottato da tutti.............
desnip :
@ivodivo: ti correggo, in realtà è stato adottato anche a livello nazionale, come molte altre ottime norme della L.R. Emilia Romagna.

Il problema, però, è quando ti vengono a fare un controllo e ti contestano la difformità prima che l'hai segnalata... cmq si dovrebbe risolvere.
ivodivo :
ah ottimo
Valy :
ti confermo che è possibile fare varianti in corso d'opera anche per la CILA (capitato a me personalmente su una pratica CILA protocollata presso il Comune di Zona 6 ), nel modulo che c'era fino al 31/08/2017 a pagina 11 c'era la voce dove segnare che si trattava di una variante in corso d'opera relativa alla CILA n. protocollata il in ufficio tecnico del Municipio tale... dal 1/09/2017 non è più specificato il perchè non si sa però dopo essere andata a parlare direttamente col tecnico che ha preso in carico la pratica mi ha detto che devo presentare un nuovo modulo compreso di tutti gli allegati e nella parte dove si segna l'inizio dei lavori fare un appunto (da segnare anche nello spazio dove si elencano i lavori da fare)specificare questo:
"la presente CILA aggiorna e sostituisce la precedente presentata in data .... PG .... PROGR.... " ovviamente i disegni che vanno a sostituire bisogna mettere nel cartiglio come descrizione che è una variante in corso d'opera relativa alla pratica ... mentre gli stati devono essere 4 e cioè stato di fatto originario, stato di progetto presentato con cial n., stato di variante e i gialli/rossi devono essere fatti tra questi ultimi due.
E' più complicato a spiegarlo che a farlo :-)
Dimenticavo...ovviamente senza pagare nulla...
GAUDI :
grazie valy grandissima
credo di aver capito tutto avrei poi altre cose da chiederti tu lavori a milano?
Valy :
si...se hai bisogno chiedi pure...se preferisci scrivimi pure in privato alla mail: email
angelo :
A Milano? Hai dovuto presentare nuova notifica ASL , nuovo piano sicurezza etc dato che la CILA è comunque una nuova pratica ?
Nel mio progetto la difformità si limita ad un tavolato traslato di 5 cm e una porta interna traslata di 20 cm, il tutto senza alterare i rapporti RAI, pertanto ero orientato a non presentare una nuova CILA con sanzione per opere già eseguite. Ora alla luce di quanto scrivi potrei valutare la tua opzione. E' necessario parlare con il tecnico o è una prassi ora consolidata? grazie
desnip :
Scusa, ma se presenti una variante per opere già realizzate, a che ti servono tutti gli adempimenti relativi alla sicurezza?
Valy :
@Angelo: da quando ho scritto mi è capitato di dover presentare un'altra variante in un altra zona e la procedura è stata la stessa senza dover parlare col tecnico, le amministrative hanno protocollato il plico senza discussioni ma sei vuoi essere più sicuro fai un salto al comune e chiedi; tra l'altro confermo quello che ha scritto Desnip, se hai fatto adempimenti sulla sicurezza alleghi quelli che hai in mano.
angelo :
@desnip e ç Valy: Se si presenta una CILA per opere già eseguite allora non è una variante ( che la legge non prevede ) e quindi è richiesto il pagamento di una sanzione. Dato che formalmente le CILA non prevedono variante, andrebbero considerate come pratiche indipendenti e pertanto complete di ogni documento previsto. Sarebbe utile che il SUE di Milano facesse una circolare al riguardo per chiarire questo aspetto e le modalità di presentazione delle tavole di disegno. Ringrazio per la risposte.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.