autocostruzione

messaggio inserito giovedì 7 dicembre 2017 da matto_re

matto_re : [post n° 403656]

autocostruzione

salve volevo sapere se esistono direttive su come compurate opere in autocostruzione in un appalto pubblico grazie
nikosky :
potresti specificare quali sarebbero le opere in autocostruzione?
non riesco ad immaginarle.
comunque, ammesso che siano autocostruzioni utilizzabili e certificabili in merito a svariati aspetti in primis la sicurezza dei terzi, la stabilità antisismica e quanto altro te possa immaginare, potresti procedere con un nuovo prezzo (motivato) e analisi dei prezzi.
mbarch :
in effetti il discorso delle certificazioni è la mia prima preoccupazione! si tratta cmq di realizzare un soppalco utilizzando una struttura portante autonoma realizzata in pannelli di legno legati da piastre in metallo, tecnica usata per molti puntellamenti/impalcature di edifici lesionati da sisma, grazie per il consiglio
nikosky :
Mmm no, trattandosi di opera pubblica sarei molto attento sul da farsi. In primis è quasi certo che ti occorra il deposito al genio civile e tutto ciò che ne consegue. Se anche fosse un'opera prefabbricata, come stazione appaltante chiederei copia dei calcoli strutturali, del collaudo e dichiarazione di responsabilità del progettista. Starei attento alla cosa. Non succede mai nulla ma se poco poco quel soppalco avesse un problema rischieresti di passare qualche guaio serio.

Non è per farti preoccupare o per imapurirti, parlo solo come sperienza personale.
Secondo me il soppalco va al genio civile e va collaudato. Sia esso fatto con stuzzicadenti che in acciaio. La cosa che in questo mi preoccupa di più è che entrando nel campo genio civile ti potrebbero chiedere la risposta del soppalco sull'intero immobile.....
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.