Stato di fatto di un edificio ante 67

messaggio inserito venerdì 12 gennaio 2018 da geocostr80

[post n° 404641]

Stato di fatto di un edificio ante 67

Salve a tutti. Un cliente possiede un'abitazione in zona B e mi chiede la trasformazione del garage in locale commerciale. Non esistono pratiche edilizie sull'abitazione essendo un edificio risalente ai primi del 900, esistono solo due planimetrie catastali (l'immobile è diviso in due particelle) dove non viene individuato un piccolo bagnetto che è stato realizzato negli anni 50. Come mi devo comportare? Posso considerare lo stato di fatto tutto leggittimo poichè realizzato antecedente al 1967?
:
Innanzitutto devi verificare se in quella zona gli strumenti urbanistici consentono il cdu di cui parli.
E' diffusa la convinzione che, quando non si riescono a reperire informazioni sul titolo autorizzativo che ha portato alla realizzazione di un dato immobile, sia sufficiente asseverare che quest'ultimo sia stato costruito prima del 1967 per dichiararne la regolarità urbanistica.
In realtà non è sempre così, in quanto la legge 1150 del 1942 già prevedeva l'obbligo di licenza nei Comuni dotati di PRG ed, in assenza di questo, nei centri abitati.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.