villetta con soppalco situazione catastale

messaggio inserito lunedì 22 gennaio 2018 da fabya

[post n° 405040]

villetta con soppalco situazione catastale

salve, sto valutando una casa da acquistare in prov. di Brescia. E' una villetta con tre camere e bagno sopra, cucina sala e bagno sotto e nell interrato tavernetta, lavanderia, e garage. In una delle camere, quella piu piccola, si puo salire al soppalco di circa 20 mq e la parte piu alta é 1,90, quindi le altezze non sono quelle standard, non ci sono ovviamente finestre. Ora mi chiedo cosa succede visto che questo sottotetto/soppalco non risulta nel catasto, la casa ovviamente ha l'agibilita, ma il costruttore mi ha detto che non é a catasto infatti la scala non ce e dovrò metterla una volta andata a rogito, sopra non é nemmeno piastrellato infatti e un lavoro che faro io, ha tutte le luci e la predisposizione per l aria condizionata. Io vorrei adibirla a camera da letto e fare un piccolo lavoretto mettendo un lucernario e ovviamente la scala, ma non essendo a catasto cosa comporta questa cosa? vado incontro a problemi? Se un futuro vorrei venderla cosa succede? Anticipo che so di per certo che la villetta a fianco ha la stessa cosa e anche lei ha adibito questo soppalco a camera da letto ma non ha messo lucernari.
Grazie
:
Come spesso accade in questo forum, le consigliamo di rivolgersi ad un tecnico di sua fiducia, in zona, che la consiglia sicuramente al meglio, e dato che gli corrisponderà un compenso farà i suoi interessi, magari evidenziando altri (eventuali) problemi che il suo acquisto può comportare.
per rispondere a grandi linee al suo quesito, il sottotetto soppalco in oggetto, è abusivo, in quanto non autorizzato e probabilmente non autorizzabile. Andrà incontro a problemi nel caso di vendita? si può essere.
:
Io sono un Architetto di Brescia e quanto già descritto da d.n.a. è corretto. Il soppalco è un abuso in quanto non vi sono le altezze stabilite dalla legge (lei dice che vi è un altezza di 1,90 m). Ora non stia a guardare la villetta di fianco / vicini ecc, sappia solo che comprando l'edificio, compra qualcosa che ipoteticamente non è come realmente denunciato quindi se ne assume la responsabilità (mi sento di dire seppur minima). Aprire un lucernario è un altra questione, dipende in che zona è ed altre questioni urbanistiche / paesaggistiche da affrontare con un tecnico. In un futuro, se vorrà vendere l'edificio in regola, dovrà "smontare" il soppalco in modo che quanto riportato sulle schede catastatali sia uguale allo stato di fatto, a meno che (come sta per fare lei), trovi qualcuno che sappia e si assuma la responsabilità di comprare qualcosa "parzialmente" in regola.
:
Aggiungo a quello che hanno detto i colleghi: lei ha più volte ripetuto "non è a catasto"... se pure fosse a catasto, non sarebbe sufficiente a regolarizzare. La situazione deve essere uguare allo stato di fatto prima di tutto urbanisticamente (a livello di titoli autorizzativi) e poi anche a catasto.
:
Sono d'accordo con desnip, il catasto non ha valore probatorio. Per assurdo, il soppalco potrebbe non essere indicato nelle planimetrie catastali ed essere presente nelle tavole depositate in comune. In tal caso basterebbe una semplice comunicazione in catasto con la planimetria corretta per aggiornare la situazione catastale. Il contrario non è possibile.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.