Capitolato d’appalto……….Computo metrico

messaggio inserito mercoledì 24 gennaio 2018 da Pietro58

[post n° 405104]

Capitolato d’appalto……….Computo metrico

Vorrei costruire una casa in classe A.
Ho contattato una ditta, la quale prontamente mi ha spedito il capitolato d'appalto.
Molte informazioni generiche e prezzo di 1350 € / Mq.
Nel prezzo sono inseriti sia platea con annessi scavi,Indagine geologica,Progetto architettonico,Studio termotecnico (Ex. Legge 10),Calcolo strutturale, Pratica amministrativa e Ritiro permesso di costruire.
E' tutto molto buono, anche troppo, prezzo finale bungalow di 177 metri lordi = 254.000€.
Ma senza la pisitivita' dell'indagine geologica, e permesso di costruzione, il progetto non parte.
Chiedo alla ditta previo pagamento di effettuare, indagine-Calcolo strutturale e computo metrico.
Mi si risponde che per avere tali informazioni dovro' pagare anticipatamente un acconto del 5% sul 10% finale che ingloba, oltre alla prestazioni sopra descritte, anche tutta l'impiantistica di cantiere e materiale di cantiere.
Tale cifre rapportate a altri preventivi che raggiungono facilmente i 1700 1800 mq, sono sempre molto convenienti.
Ma senza computo metrico, come faccio ad essere sicuro dell'effetivo utiizzo di materiali idonei?
Vi prego di scusare la mia ignoranza in materia.
:
per quello serve un tecnico , per seguire il committente, per predisporre un progetto. se non ne conosce uno o si affida a qulelo proposto dall'impresa, o vede i tecnici presenti nel suo paese che faranno progetto, computo ....
:
Pietro 58, a mio modesto parere è completamente sbagliato l'approccio.
In maniera sintetica e non esaustiva elenco i vari step:
1 INCARICO A PROFESSIONISTA DI FIDUCIA (arch, ing, o geom) il quale redigerà da solo o insieme ad altri colleghi:
progetto architettonico
progetto strutturale
iter autorizzativo
indagini geologiche
computo metrico e capitolati
2 SCELTA DELL'IMPRESA sulla base delle offerte presentate da varie imprese che provvederanno a prezzare il computo metrico e relativa firma del contratto d'appalto che verrà redatto dal suo tecnico di fiducia e "non dall'impresa"
3 INCARICO A PROFESSIONISTA DI FIDUCIA PER DIREZIONE LAVORI E COLLALUDI
Detto fra noi secondo me lei è partito con il piede sbagliato contattando direttamente l'impresa, perchè così facendo non avrà nessuno che la controlli durante i lavori, soprattutto se il tecnico di fiducia sarà dell'impresa stessa, che "se la sona e se la canta"
:
Dopo una giornata passata "allo sbando" ammetto che tale risposta non e' solo sensata ma anche razionale.
Ognuno avra' una sua funzione, che sara', giustamente, retribuita, ma allo stesso tempo, sara' di controllo.
A volte la soluzione e' dietro l'angolo, ma non la si vede, e d'altronde se la sicurezza e' quantificabile nel 10% e' piu' che accettabile.
Grazie di tutto
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.