relazione tecnica

messaggio inserito venerdì 2 marzo 2018 da atlante

[post n° 406593]

relazione tecnica

Dalla divisione di un grande appartamento sono stati ricavati due alloggi di diversa metratura e relativi accessori.
Mi hanno commissionato un documento che, in caso di vendita, possa servire per la ripartizione dei millesimi, il calcolo delle spese ordinarie, straordinarie, ecc. Va rappresentara in cifre la proporzione tra i due alloggi a causa della diversa ampiezza. Inserirei anche gli estremi della Cila ma non saprei cos'altro aggiungere.
Avete mai redatto relazioni tecniche di questo genere? Come può chiamarsi un simile elaborato?
Grazie a tutti, saluti.
:
L'appartamento si trova in un condominio?
:
si, in condominio.
:
Una relazione del genere non l’ho mai fatta, ma faccio spesso tabelle millesimali. Se un alloggio è stato ufficialmente suddivisio in due unità, a mio modo di vedere, bisognerebbe integrare le tabelle esistenti considerando che ci sono due unità laddove prima ce n’erano due e per farlo mi consulterei con l’amministratore dello stabile. Detto questo, in ogni caso, calcolerei i millesimi delle due unità considerando tutti gli aspetti che si prendono in considerazione quando si calcolano le tabelle, applicando quindi i coefficienti riportati sulla Circolare Ministero Lavori Pubblici 26 marzo 1966, n. 12480, rapportando il tutto al valore in millesimi dell'unità immobiliare prima della divisione.
:
il calcolo dei millesimi è altra cosa e spetta a tecnico incaricato dall'amministratore, su richiesta dell'assemblea. il proprietario degli alloggi chiede a me il documento in cui si rappresenti la proporzione sulla base della quale qualcun altro farà i suoi calcoli.
:
Secondo me la relazione che ti chiede il cliente non ha alcun senso. L’art.69 delle disposizioni del codice civile ti dice che se cambiano i millesimi di una alloggio per almeno il 20%, bisogna rifare le tabelle. Inoltre, il tecnico che verrà chiamato a redigere le nuove tabelle non se ne farà nulla della tua relazione, perché calcolerà le tabelle secondo il suo giudizio e secondo la circolare di cui ti parlavo prima. Quindi mi sembra una relazione del tutto inutile. Dopodiché se il tuo problema è solo che nome dare alla relazione, direi che visto che non è normato da nulla e non avrà alcun valore, puoi dargli qualunque nome.
:
La variazione non ha generato incrementi oltre il 20%, per questo non rifaranno le tabelle.
Intendono basarsi sulla proporzione per esempio in caso di affitto di una unità: anche senza millesimi dividerebbero facilmente le spese ordinarie tra proprietario e inquilino. Una sorta di "gestione interna", non necessariamente connessa al resto del condominio.
:
Perdonami ma non capisco: tu hai un appartamento, lo dividi in due e dici che non esiste una variazione sulla singola unità superiore al 20% (il CC non parla di incremento, ma di variazione)?! Quindi, significa che un alloggio è l’80% e l’altro il 20 rispetto a quello unitario da cui sono nati?! Io continuo a pensarla come dicevo prima.
:
Ti ringrazio Ale per il tuo punto di vista che magari è corretto, tuttavia io non posso entrare nel merito della delibera condominiale: se i millesimi non li ricalcolano è un fatto, oppure semplicemente potrebbero aver commissionato il calcolo ad altro tecnico. Non spetta a me impugnare la delibera; a me il proprietario ha chiesto un altro genere di elaborato.
:
Ti ringrazio Ale per il tuo punto di vista che magari è corretto, tuttavia io non posso entrare nel merito della delibera condominiale: se i millesimi non li ricalcolano è un fatto, oppure semplicemente potrebbero aver commissionato il calcolo ad altro tecnico. Non spetta a me impugnare la delibera; a me il proprietario ha chiesto un altro genere di elaborato.
:
secondo me, molto semplicemente, dovresti calcolare i millesimi come se il 1000 corrsipondesse all'appartamento originario e su quella base applicare i vari coefficienti ad ognuno dei 2 appartamenti, insomma come se stessi facendo pari pari un calcolo, come ha detto Ale. Questo ti è stato chiesto e questo devi fare. Il condominio e quello che farà l'amministratore non ti deve riguardare
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.