Beni comuni non censibili

messaggio inserito venerdì 16 marzo 2018 da Arch.PM

[post n° 407173]

Beni comuni non censibili

Buonasera colleghi,
ho un quesito da porvi e spero che voi possiate aiutarmi in merito:
L'operatore immobiliare che ha fatto l'intervento nel 1986, risulta ad oggi rimasto proprietario di due mappali (all'interno del compendio immobiliare) che risultano accatastati al Catasto Terreni come "prato irriguo". Durante il sopralluogo si è rilevato che detti mappali costituiscono: uno il vialetto di accesso alle unità immobiliari e l'altro il corsello comune dei box; da che si deduce che i mappali dovrebbero essere accatastati come BCNC (beni comuni non censibili) come già riportato nell'elaborato planimetrico in atti (anch'esso del 1986).
Tutto ciò premesso, in qualità di incaricato dalla proprietà, sono a chiedervi quale pratica (e rispettivo modello) devo presentare in Catasto al fine di poter variare i due mappali da "Prato irriguo" a "Beni comuni non censibili"?!
Ringrazio tutti anticipatamente
:
Devi eseguire un Docfa in cui sopprimi l'area urbana in questione per successiva costituzione di bcnc.
:
Grazie per la tempestiva risposta,
Il fatto è che i due mappali oggetto di variazione non sono "area urbana" ma veri e propri terreni qualità "prato irriguo" e quindi accatastati al catasto terreni. é possibile che serva un semplice Docfa?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.