Manutenzione straordinaria

messaggio inserito lunedì 28 maggio 2018 da luisita

[post n° 409505]

Manutenzione straordinaria

Scusate la domanda banale ma non sono esperta. Devo fare un' opera di manutenzione straordinaria nel soggiorno di un appartamento a Milano. Leggendo su vari blog sento che alcuni architetti affermano che quando si fa un intervento del genere (manutenzione straordinaria) tutto il resto dell'appartamento deve essere conforme al regolamento edilizio. Nell'appartamento in oggetto c'è il secondo bagno che non è a norma (più piccolo delle misure dettate dal regolamento) Corrisponde al vero che devo intervenire anche sul bagno e renderlo conforme al regolamento edilizio per poter agire sul soggiorno?
Attualmente i RAI nel soggiorno non tornano, con la manutenzione straordinaria andrei a migliorali ma sono comune leggermente fuori norma. Posso fare la manutenzione straordinaria o devo lasciare tutto com'è? Anche in questo caso ho sentito pareri discordanti.
Grazie a chi vorrà gentilmente rispondermi
:
La cosa migliore è rivolgersi ad un tecnico della sua zona che saprà sicuramente indicarle la soluzione migliore, visto anche il fatto che per la sua manutenzione straordinaria necessita della così detta CILA (comunicazione di inizio lavori asseverata) che va asseverata (sottoscritta) da un tecnico.
:
Tranquilla Luisita...... lo stato attuale dell'immobile, purchè autorizzato in passato (quindi deve essere conforme con lo stato licenziato.....precedenti autorizzazioni), non deve essere "regolarizzato"..... Mi spiego.
Se vado a realizzare un secondo bagno all'interno di una camera da letto esistente vado a modificare solo la superficie della camera originaria che prima magari era 18mq e con il progetto la riduco a 15mq, i 3mq li utilizzo per fare il secondo bagno. Il progetto deve verificare solo i locali oggetto di modifica (nel mio caso solo camera e secondo bagno) il resto non mi interessa.... se il soggiorno o la cucina non ha un RAI adeguato non riguarda l'oggetto del progetto....
:
il nuovo RE di milano non prevede più misure minime per i servizi igienici ma solo la presenza della dotazione minima (wc-bidet-lavabo-vasca/doccia), per il secondo servizio inoltre credo non vi siano neanche le stesse limitazioni.
:
Grazie per le vostre risposte; d.n.a., ho già consultato due architetti ma mi hanno dato due risposte diverse e per questo mi rivolgo a voi. Inoltre, scusate l'ignoranza, non capisco se sia possibile l'intervento nel soggiorno che andrebbe a migliorare i RAI, ora insufficienti, ma non riuscirebbe comunque a farli rientrare nella norma prevista dal Regolamento edilizio di Milano (1/10). Un tecnico mi dice di sì in base all' articolo 85 primo paragrafo, l'altro mi dice che non è possibile perchè non basta migliorarli. Grazie per la vostra pazienza.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.