struttura centrale portante

messaggio inserito lunedì 16 luglio 2018 da chiara.b

[post n° 410898]

struttura centrale portante

Salve,
sono una studentessa di architettura che frequenta il liceo e sto realizzando un progetto che prevede un complesso residenziale che vorrei fosse libero dai pilastri ma stesse comunque su.
So della possibilità di utilizzare una struttura centrale portante in calcestruzzo e cemento armato da cui, piano su piano, vengano fuori travi portanti e solai permettendo di avere un sostegno valido e piante libere.
Qualcuno saprebbe indicarmi il nome di questo tipo di struttura o darmi maggiori informazioni a riguardo, perché cercando su internet, non trovo niente.
Grazie in anticipo per la disponibilità
:
Non esiste nulla di cui tu parli
:
Ne potrà mai esistere vorrei aggiungere. Purtroppo/per fortuna della scienza delle costruzioni non si può prescindere. A meno che non stai parlando di palafitte o casette sull'albero
:
"una studentessa di architettura che frequenta il liceo"???
:
parla di pareti armate portanti e si può fare certamente, dipende tutto dalla luce libera che si vuole avere tra una e l'altra. se non ricordo male dagli esami di composizione, fu adoperato un sistema del genere di tipo prefabbricato per degli edifici di edilizia economica e popolare.
:
Buongiorno a tutti,
dai ragazzi, un po' di sostegno alla nostra studentessa Chiara! Il sistema strutturale di cui parli si chiama "struttura a nucleo centrale portante" e viene utilizzata principalmente nella costruzione di edifici particolarmente alti come i grattacieli. Questa soluzione permette infatti di autosostenersi man mano si procede in altezza. I primi due esempi che mi vengono in mente sono i suppostoni di Londra e Barcellona (Gherkin Tower e Agbar Tower). Il primo firmato da Sir Normanno (Norman Foster), il secondo dal simpatico Gianni Novello (Jean Nouvel). Non sono propriamente delle strutture a nucleo pure in quanto entrambe hanno una facciata strutturale che collabora con il nucleo per sostenere i solai (trovi tranquillamente le foto di cantiere sul web). Il risultato è che in ogni piano delle torri lo spazio tra il nucleo e la facciata è completamente libero da elelmenti portanti e permette una flessibilità assoluta degli ambienti. Una controindicazione di questo sistema strutturale è l'estrema antieconomicità e solo la realizzazione di un grattacielo giustifica i costi. Altri due esempi che si avvicinano maggiormente al tema residenziale di cui ti stai accupando sono: la Price Tower di Frank Lloyd Wright, edificio che nonostante il mezzo secolo abbondante di vita è di un fascino disarmante; la struttura portante è costituita non da un nucleo chiuso ma da una "croce", da questi assi si sviluppano a sbalzo i solai in c.a. Il secondo e ultimo esempio è il più particolare e simpatico, sicuramente estremo, ma personalmente mi ha sempre affascinato molto: si tratta della Nakagin Capsule Tower di Kisho Kurokawa, detta anche la torre delle lavatrici... Qui stiamo parlando di un nucleo centrale portante al quale sono letteralmente agganciate le unità residenziali prefabbricate. Il risultato è sicuramente discutibile e subordinato ad ideologie passate, ciò non toglie che sia un edificio iconico nonostante sia stato costruito agli inizi degli anni 70. Considera che questi sono solo alcuni esempi, i primi che mi sono passati per la testa, ma ce ne saranno sicuramente tantissimi altri... Vediamo quanto bravi sono i colleghi :p
:
Ha ragione Red. Senza scomodare queste grandi architetture, io ho visto "nascere e crescere" il centro direzionale di Napoli. Nel senso che si vede tranquillamente dalla stazione centrale e io ci passavo quasi tutti i giorni per andare all'università. E appunto per uno dei grattacieli ho visto per mesi costruire questo nucleo "secco e lungo" intorno a cui nei mesi successivi hanno costruito tutta la struttura con facciata vetrata.
:
Si, d'accordo la facciata libera, ma quanto oltre si può spingere con le travi? Mica è pensabile un "complesso residenziale"? Bah
:
Grazie mille per l'aiuto!!
:
Si faccio il liceo artistico, indirizzo architettura.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.