CILA

messaggio inserito lunedì 23 luglio 2018 da Ing*

[post n° 411106]

CILA

Buongiorno Colleghi,
eccovi un quesito da porvi.
Ho un alloggio connesso piano mansarda con scala interna e dichiarato come locale di sgombero.
Devo fare delle modifiche, istruisco la CILA ma nella verifica dei rapporti aereoilluminanti mi accorgo che in camera da letto non sono rispettati (suo più grande rispetto a quello che la finestra può garantire); premetto che faccio solo una variazione nell'area giorno, la camera resta tal qual'è.
Domanda: posso fare i conteggi sule sole stanze dove vario planimetricamente qualcosa?

Altra domanda ... catastalmente risulta in unica particella alloggio, mansarda e cantina
Domanda: visto che effettuo lavorazioni solo al piano alloggio nelle tavole posso rappresentare solo lo stesso o devo anche raffigurare mansarda e cantina che restano le stesse?

Grazie!
:
Ciao, per la prima domanda io ho sempre fatto la verifica sui locali che andavo a modificare mentre per gli altri scrivevo questa dicitura: "per tutti gli altri locali che non sono stati modificati, si tengono validi i R.A.I. verificati nella vecchia concessione n. - e scrivi gli estremi dell'ultima concessione".
per l'altra domanda: se intendi le tavole per la pratica edilizia, a meno che la mansarda e la cantina sono collegate direttamente all'appartamento, disegni solo l'alloggio. se invece mi parli della variazione della planimetria catastale, nel disegno dovrai mettere tutti e tre i piani ai quali fa riferimento il sub.
Buon lavoro!
:
Grazie @Valy
Ok per la prima domanda.
Per la seconda la mansarda è collegata con scala interna ma nn apportando modifiche nn la disegnare poiché prima e dopo coinciderebbero.
:
Sulla prima domanda sono d'accordo con Valy a patto tuttavia che i tecnici del comune dove operi la pensino alla stessa maniera, cosa non scontata.
Inoltre dirimente è l'anno di costruzione dell'immobile, perchè teoricamente alla norma nazionale non si può derogare in alcun modo quindi è comunque borderline un titolo edilizio oggi che non rispetti i requisiti RAI. L'anno di costruzione in questo senso è importantissimo perchè ad esempio a Roma in centro storico per edifici ante '34 sono molto più morbidi sui RAI rispetto ad edificazioni più recenti.
Insomma ok ma attenzione.

Per quanto riguarda progetto edilizio, se si tratta di casa indipendente, io riporterei l'intero immobile anche la parte che rimane invariata in ante e post operam, mentre per la variazione catastale va rappresentato tutto quello che attiene al medesimo subalterno. Se in planimetria il subalterno include alloggio, cantina e mansarda rappresenterai alloggio cantina e mansarda.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.