Cambio di destinazione d'uso

messaggio inserito lunedì 23 luglio 2018 da Bianca

[post n° 411118]

Cambio di destinazione d'uso

Buongiorno a tutti! Ho acquistato un edificio in centro storico che intendo demolire e ricostruire su diverso sedime. L'edificio è composto da piano seminterrato, due piani fuori terra e soffitta. Il precedente proprietario aveva ricavato il garage (accatastato come C/2) da un locale posto al piano terra e in adiacenza all'abitazione. Io avrei intenzione di accorpare tale locale per farne una stanza e spostare il garage nel piano seminterrato. Da un'attenta lettura della normativa esistente ho trovato che nel caso di cambio di destinazione d'uso dovrei corrispondere al comune il contributo di costruzione relativo a quel locale. Vorrei chiedervi se secondo voi è possibile evitare di versare tale contributo (ovviamente in modo legale) modificando la volumetria. Ringrazio anticipatamente chiunque voglia rispondermi.
:
contatti un tecnico del luogo che valuterà la fattibilità dei suoi desideri e di conseguenza calcolerà gli oneri. ovviamente dovrà pagarlo
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.