Responsabilità Direttore dei Lavori.

messaggio inserito mercoledì 19 settembre 2018 da arkitettando

[post n° 412481]

Responsabilità Direttore dei Lavori.

Oggi il Committente mi ha le seguenti accuse. Premesso che sono Progettista, DL e CSE.

Ben 3 anni fa facemmo il disciplinare d'incarico dove stabilimmo il 5% sull'importo totale dei lavori per la DL, escluse spese accessorie, diritti di istruttoria, agibilità, accatastamenti, ecc.

Non avendo ancora fatto il corso sulla sicurezza e non essendo ancora iniziati i lavori, feci in tempo a seguire il corso ed a comunicare al cliente la spesa aggiuntiva del 2%. In totale mi spetterebbe il 7% sul totale.

Dov'è il problema ?

Finora mi hanno pagato. Ora però accusano me dei ritardi sul crono-programma dei lavori. Accusano me e no l'impresa che è per me la vera responsabilità oltre al committente con le sue ingerenze e mancanza tempestiva di decisioni di natura lavorativa.

Siccome ci sono altre imprese che stanno in gioco come fabbro e quello degli infissi, loro sostengono che la mia percentuale dovrebbe essere calcolata solo per l'impresa affidataria delle opere murarie.

Il che è una assurdità !!!

Domanda: Ma il DL è responsabile del ritardo dei lavori ?

:
certo che sei responsabile del ritardi dei lavori, come dl: il dl deve recarsi in cantiere con una cadenza congrua con la tipologia dei lavori e verificarne il corretto andamento ed esecuzione. in caso di ritardi imputabili all'impresa e non a motivi oggettivi (es. un mese di maltempo ininterrotto che impedisce determinati lavori in esterna), il dl ha il dovere di fare le diffide e di attivare procedure a tutela del committente, arrivando anche a rimuovere l'impresa se l'inadempienza perdura ed è dovuta solo a scelte personali che confliggono col contratto.
il tuo caso non lo so, ma il dl ha obblighi precisi
:
Valuta tu nel cronoprogramma quali ritardi della impresa e quali azioni del committente hanno ritardato il cronoprogramma. L'impresa che non rispetta i tempi deve essere da te diffidata a rispettare i tempi, tuttavia poi al massimo gli si puó comminare sanzioni, ma nel contratto sono previste? Se si allora dagliele, sei ancora in tempo. Se non sono previste allora non puoi sanzionarle e quindi se dimostri bene questi fatti puoi pretendere il tuo regolare pagamento. Per es. se hai male progettato o male diretto alcuni lavori, se hai fermato i lavori con le tue scelte, allora sei responsabile, ma non dovranno i tuoi committenti prima dimostrartelo? Se non ne sono in grado allora io non credo che tu sia responsabile. Ti consiglio relazionare bene questa cosa con il cronoprogramma in mano. e i tempi delle lavorazioni realmente realizzate, le pause per le eventuali scelte dei committenti che hanno rallentato i lavori ecc.
:
Sono andato li quasi tutti i giorni, è vicino casa mia. Con ordini di servizio, chiamate e comunicazioni varie ho sempre sollecitato che i lavori procedessero celermente.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.