SCIA inizio attività commerciale

messaggio inserito sabato 10 novembre 2018 da HansArch

[post n° 414675]

SCIA inizio attività commerciale

Buongiorno a tutti. Sono un giovane architetto quindi non troppo esperto. Per un cliente mi è stato chiesto di redigere la Scia di inizio attività commerciale in quanto lui ha comprato un capannone per trasferivi la sua attività. Sostanzialmente lui si è rivolto a me chiedendomi unicamente la "planimetria al 100 quotata" che gli chiedeva il comune ed il seguito mi ha chiesto se potevo preparare io la pratica.
Non avendo mai fatto una pratica del genere mi date due dritte? (ho fatto parecchie scie "edilizie", ma stavo cercando di capire cosa cambia). Inoltre la firmo io o la faccio firmare a lui? E' il caso quindi di fare un accesso agli atti per verificare la conformità con lo stato di fatto? Verifico anche la scheda catastale dell'immobile?
Grazie
:
la scia commerciale è semplicemente la dichiarazione che l'attività ha tutti i reuquisiti per poter iniziare legittimamente.
devi verificare cosa cheide il comune come allegati obbligatori e la destinazione d'uso catastale che sia compatibile con l'attività da insediare (es. in un c2 non puoi insediare un'officina, ti rigettano la pratica); verifica anche che non siano stati fatti lavori abusivi e quiindi che lo stato di fatto collimi con l'ultimo titolo depositato.
considera che queste cose non sei obbligato a farle perchè tu sei solo il tecnico che esegue il rilievo e che compila la pratica sulla base di quanto il tuo cliente dichiara. la resposnabilità penale, con conseguente segnalazione in procura, in caso di dichiarazioni false è solo del cliente nel caso delle scia commerciali.
tu rispondi se compili in modo sbagliato la pratica, non di quello che dichiara il cliente, tanto è vero che le scia comemrciali possono tranquillamente essere rpesentate direttamente dall'interessato o da un commercialista
:
per la firma, tu devi timbrare e firmare la planimetria di rilievo, inoltre con la presentazione telematica dovete fare la doppia firma digitale e deve esserci anche la procura con cui il cliente ti dà mandato di presentare la pratica al posto suo
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.