dimissione da direttore dei lavori cila

messaggio inserito mercoledì 21 novembre 2018 da sil

[post n° 415071]

dimissione da direttore dei lavori cila

Buonasera, spero di trovare nei vostri consigli la strada giusta da seguire. Ho eseguito una cila per la sistemazione di una rimessa agricola con lavori di poco conto, come creazione di una lavanderia, rifacimento pavimentazione, ridimensionamento di alcune aperture e sostituzione infissi e impianti. Dopo un po di tempo il committente-impresa, dice che il piano regolatore di quel piccolo comune avrebbe concesso nelle zone agricole di poter realizzare b&b e quindi voleva già adattare la struttura. Io per nulla convinto e per non prendermi rischi ho fatto la sospensione dei lavori con documentazione fotografica dello stato di fatto. Nel frattempo loro hanno finito i lavori e questa rimessa agricola è una abitazione diciamo . Adesso, premesso che non ho un incarico formale come direttore dei lavori e che la cila non prevede il suo obbligo, premesso che la sospensione dei lavori però ho dovuta farla con quel titolo; premesso che formalmente il cantiere è ancora fermo, e premesso che non vorrei scontrarmi con i committenti in quanto rivelati soggetti poco raccomandabili, come mi dovrei comportare? dovrei fare una rinuncia all'incarico di direttore dei lavori da consegnare al comune? Non avendo un incarico come tale lasciare cosi, anche se nella sospensione sono citato come tale? Grazie a tutti in anticipo
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.