Continuità spaziale

messaggio inserito sabato 16 febbraio 2019 da silvia

[post n° 417979]

Continuità spaziale

Buongiorno,mi sono trovata a leggere una consegna di un esame di stato dove si parla di continuità spaziale. Qualcuno può darmi una definizione?
Nello specifico viene chiesto "obbligo di progettare l'edificio in continuità spaziale (e non strutturale)"
Grazie a tutti
:
Lo spazio deve fluire liberamente senza interruzioni strutturali, secondo quel principio della "pianta libera" coniato da Le Corbusier.
:
Secondo me è l'opposto, ovvero: continuità di spazi, ma con strutture portanti diverse (non collegate fra loro strutturalmente)
:
grazie a entrambi per la risposta.
Quindi se io devo realizzare un condominio su 3 piani, in che modo posso garantire la continuità spaziale?
Non riesco a capire come procedere...
Ho deciso già la maglia strutturale solita con pilastri e ora devo andare a inserire le pareti interne e di collegamento.
:
Ci sarà una descrizione del contesto in cui devi progettare l'edificio nella traccia. Senza quella è difficile rispondere. Continuità spaziale credo si riferisca proprio a ciò, al contesto verso cui il tuo progetto deve porsi in continuità spaziale pur utilizzando sistemi strutturali differenti.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.