divisione ereditaria

messaggio inserito martedì 19 febbraio 2019 da Silvano

[post n° 418105]

divisione ereditaria

Buonasera a tutti,
due fratelli devono dividersi la proprietà di famiglia consistente in terreni agricoli con annessa casa di abitazione e fabbricati connessi all'attività agricola. La casa dovrebbe andare a uno dei due figli non coltivatore e gli annessi con i terreni al figlio coltivatore. Mi chiedo se il figlio coltivatore potrà costruire una casa (o anche fare il cambio di destinazione d'uso di un annesso agricolo) in abitazione. Grazie a chi risponderà
:
la casa deve andare per forza a chi coltiva. le aree agriocole non sono edificabili, gli unici edifici ammessi sonol'abitazione dell'imprenditore agricvolo a titolo principale e gli annessi deputati al funzionamento dell'attività agricola (depositi, alloggi epr dipendenti...). ne consegue che il figlio che non è agricoltore non può diventare proprietario dell'abitazione; inoltre l'altro figlio agricoltore non può costruire visto che sul terreno esiste già l'abitazione legittimata al conduttore del fondo
:
Quindi dici che è impossibile scindere le proprietà? Cioè una casa in campagna deve restare per sempre in mano a coltivatori? il padre non può decidere di dare la casa al figlio non coltivatore e gli annessi al figlio coltivatore e magari quest'ultimo dovrà trovare altri terreni da assoggettare a vincolo se vuole realizzare la sua casa di abitazione?
:
le norme sul terreno agricolo sono chiare. consiglio di verificare rpesso il proprio comune di riferimento a prescindere, prima di fare qualunque cosa.
In lombardia ho di recente trattao un caso simile ed è stato ribadito che solo l'agricoltore a titolo principale poteva usare la residenza.
ovviamente se la residenza è fuori dal terreno agricolo, su particella residenziale, la questione non si pone. quindi al limite si potrebbe valutare l'ammissibilità di fare una variante urbanistica, frazionando il lotto e identificando la particella su cui insiste la casa come residenziale. ovviamente bisogna fare le valutazioni del caso, perchè la trasformazione non è detto sia fattibile (il terreno agricolo deve rimanere tale) e soprattutto cosa implica a livello di esborso economico per gli oneri
:
In effetti c'è un atto di asservimento di particelle alla casa esistente le quali non possono più essere utilizzate per altra cubatura.. Grazie delle delucidazioni
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.