Costo Render/Foto inserimenti realistici

messaggio inserito lunedì 18 marzo 2019 da Liz

[post n° 419300]

Costo Render/Foto inserimenti realistici

Salve, avrei bisogno di un consiglio.
Mi sono stati commissionati 2 foto inserimenti realistici per uno studio, si tratta di due viste esterne di una palazzina da ristrutturare, e mi sono stati forniti piante e prospetti 2d e immagini per i foto inserimenti, quindi il mio lavoro consisterà nella modellazione 3d dell'esterno dell'edificio, render e post produzione. Tutto questo da fare in pochi giorno (max 4).
Sapreste consigliarmi come calcolare all'incirca il prezzo da chiedere?
:
Dipende da quanto tempo ci metti a modellare, che macchina hai per renderizzare, se sei tipo da postproduzione o meno e che risoluzione ti è stata richiesta per i render finali.
Senza considerare le info accessorie e anche i tempi ristretti un buon prezzo potrebbe essere un 300-400€ per la modellazione e 150 l'uno per i render.
:
mercato ormai saturo e disintegrato, noi siamo a 1000€ a palazzina oltre cassa con 2/3 render esterni, assolutamente esclusi esterni. se paghi licenze, personale, e computer non ci stai neanche più dentro....
:
Oddio, questi prezzi se ti hanno fornito degli esecutivi a regola d'arte! Altrimenti sono lavori di progettazione travestiti da render.
:
Intendevo lavori di progettazione sottopagati perché travestiti da render.
:
@paoletta il nostro prezzo è riferito a progetti esecutivi con le dovute indicazioni....altrimenti è inquantificabile...
:
300 - 400 € per modellare, texturizzare e realizzare i materiali? In più oltre al render c'è anche il fotoinserimento e la post prduzione.
Stiamo veramente ai livelli di APE a 50 euro....

:
Kajo quello dei render è un mercato parecchio saturo ed inflazionato quindi i prezzi vanno di conseguenza.
In ogni caso senza elaborati alla mano è impossibile fare un prezzo, però così, per speculare, una modellazione basic (per quinte funzionali alle scene non modello intero ovviamente) un 400€ non è poco, considerando un 8 ore per modellare sono 50€ ora, materiali e mapping deduco siano relativamente semplici (intonaci, magari cortine, un rivestimento, un metallo) tutta roba che chi modella ha già in libreria e che infila nel modello in poco tempo.
Fotoinserimento e post possono far lievitare i prezzi è vero, così come lo studio dell'illuminazione ma anche qui dipende dal flusso di lavoro.
Io per dire i render non li faccio più per terzi, ma quando ne macinavo a decine l'anno (ai tempi dell'uni) avevo le scene preimpostate, luci praticamente fisse, camere e motore già tutto impostato e tagliavo i tempi di realizzazione tantissimo perchè praticamente modellavo e renderizzavo, aggiustatina di post/inserimento di qualche frociata per ambientare (alberi, prati, persone, effetti di luce) e via.
Insomma dipende.

Fermo restando che non è un mercato su cui investire perchè mancano i margini.
:
Sicuramente chi, per professione, si occupa di visual ha risorse atte tali da avere un bei margini. Poi dobbiamo vedere che livello di realismo si intende ottenere. Fare una bella scena non significa mettere due materiali e impostare due luci. Bisogna avere la luce giusta, che crei in quella camera una sensazione di ambiente vivo e vissuto. Idem per i materiali. Avere materiali lucenti e la scena pulita va' bene per chi deve fare render universitari ma se devi ricreare un'ambiente, esterno o interno, questo per essere definito "reale" deve essere "sporco", passatemi il termine. Qui i prezzi non possono stare sotto i 1.000 euro. Sempre se lo si fa per professione e non per sport.

Un conto è se il cliente deve vendere degli immobili e servono dei render giusto per vedere come esce la palazzina, esempio, e inserirli nel tessuto urbano. Però il tutto deve essere quantificato in base al cliente.

Altro discorso è che quantificato il proprio operato in base alle ore di lavoro e quindi definire un costo/ora è la cosa più errata che ci possa essere. Perché se io sono una scheggia a lavorare perché sono competente, non vedo il motivo di dimezzare il mio compenso. Bisogna consciamente sapere quanto mi costa produrre quella scena e farsi due conti in tasca anche al cliente. Insomma è tutto relativo.

Io quando progetto, i visual fatti giusto per far vedere il prodotto finale li integro al compenso. Se devo produrre scene ""vere"" li aggiungo alla parcella.

ps. per visual "veri" intendo questi: http://motiv-studio.com/
:
@Kajo : tutto giusto ma non è questo il caso, credo.
Su Roma gli studi quasi sempre cercano il prezzo ed il "fotorealismo" = "scena pulita, senza vignettature, con materiali decenti rispondenti quanto più possibile a quelli da esecutivo" e questo vale tanto in esterni quanto in interni.
Questo è principalmente legato al fatto che noi addetti ai lavori quando guardiamo una scena ci fermiamo al tecnicismo, al riflesso, al dettaglio dell'ombra, all'environment della scena, mentre l'occhio che non è allenato ragiona diversamente, non guarda la scena nel suo complesso ma la scompone in dettagli di interesse e una scena ben ambientata, viussuta, curata, può sortire l'effetto contrario, disorientare, non trasmettere il focus, non vendere.
In interni questa cosa è immediatissima. Prova a sottoporre ad un cliente un render con focus preciso e semplice da individuare (un arredo di interesse per il committente, un colore, un complemento, una soluzione ecc) e prova a somministrare la stessa scena pesantemente postprodotta e curata nell'environment. Ti stupirai nel constatare che il cliente (il cui occhio non è allenato, ma è al massimo l'occhio da "rivista") si soffermerà sul render pulito e non sul secondo.

Quantificare il lavoro in costo orario serve dal mio punto di vista a stabilire un minimo al di sotto del quale non andare.

I visual "veri" hanno ben altri target e non ti chiedono MAI il lavoro in 4 giorni.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.