PSC - lavori facciate condomini

messaggio inserito domenica 15 settembre 2019 da GIAN

GIAN : [post n° 424596]

PSC - lavori facciate condomini

Ciao a tutti.
Mi trovo in questa situazione: l'impresa dovrà effettuare lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria alle facciate di due fabbricati distinti ma facenti parte di un unico super condominio. L'appalto è unico ma ci sono due importi differenti che l'impresa dovrà firmare nel contratto unico. L'impresa fornirà tutto, incluso i ponteggi, per cui non ci sono ditte subappaltatrici, ma nel complesso abbiamo 180 lavoratori/giorno per ogni fabbricato (totale 360 lavoratori/giorno). In questo caso secondo voi ci vuole il PSC? Secondo me non occorre in quanto seppur appalto unico ma sono due fabbricati distinti tra di loro facenti parte di un unico lotto condominiale.In caso affermativo occorre predisporlo subito oppure poco prima di raggiungere i 200 uomini/giorno?Attendo vostre notizie e grazie a tutti per il supporto tecnico
Albo :
I 200 u/g non sono discriminate per la nomina del cse/csp che c'è solo quando ci sono due o più imprese. Ha effetto sulla notifica preliminare.
Mi accerterei solo prima che non sono previsti subappalti di nessun tipo.
ponteggiroma :
Non credo proprio, anche il limite dei 200 u/g è una discriminante con quegli importi, quindi il coordinatore va nominato
GIAN :
Ciao Ponteggiroma.
Quindi mi sembra di capire che prima dell'inizio dei lavori devo fare anche il PSC? Ti preciso che l'importo dei lavori per ogni singolo fabbricato è di € 105.000 circa per un totale di 2 fabbricati distinti tra di loro. Non pensi che si possa considerare il singolo fabbricato e quindi per il completamento di ognuno siamo al di sotto dei 200 uomini/giorno?La previsione per il completamento di ogni fabbricato è di 180 uomini/giorno, ma forse anche meno. Il mio dubbio è questo: ad oggi se li considero separatamente non rientro in nessun caso per far scattare il PSC. Cosa devo fare? Attendo vostre notizie e grazie sempre per il supporto....
Albo :
Personalmente non sono d'accordo, i 200u/g sono un retaggio del D. Lgs. n. 528/1999 e almeno secondo la mia interpretazione del TULS hanno effetto solo sulla notifica e relativi adempimenti ma non sulla nomina del coordinatore, che è disciplinato dall'art. 90,c. 2-3, del 81/08 e che quindi c'è solo quando ci sono due imprese.
Ha si effetto ma solo sugli adempimenti dell'art 99 e cioè la notifica preliminare.

Sull'importo dei 100.000 per lavori privati permette di non nominare il CSP ma direttamente il CSE in caso sia minore di tale soglia, nel caso maggiore va nominato il CSP che redigerà il PSC ma sempre a condizione che vi siano 2 o più imprese.
gian :
Ciao Albo.
Quindi la redazione del PSC e quindi nomina del coordinatore scatta solo se vi è la presenza di due o più imprese? Potresti indicarmi l’art. normativo di riferimento?

Grazie
gioma :
Quando in cantiere opera una sola impresa esecutrice con entità lavori uguale o maggiore a 200 u/g, è obbligatoria la NP ASL (Dlgs 81/08 - art.99) ma non la redazione del PSC (Dlgs 81/08 - art.90).
GIAN :
Ciao Gioma.
Ti ringrazio per la preziosa informazione. Nel mio caso ho un appalto unico ma con due fabbricati distinti per i quali non si raggiungono i 200 uomini/giorno se li consideri singolarmente. In questo caso devo considerarlo come appalto unico e quindi superando i 200 uomini/giorno il Committente dovrà presentare la NP Asl? In questo caso però non dovrà comunicare il CSP ed il CSE in quanto lavorerà una sola ditta e non scatta il PSC. Corretto?
GIAN :
ti ricordo inoltre che siamo in presenza di un LAVORO PRIVATO e non PUBBLICO
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.