MEDIATORE IMMOBILIARE

messaggio inserito lunedì 30 settembre 2019 da Marco

Marco : [post n° 425009]

MEDIATORE IMMOBILIARE

Buongiorno,
sono un architetto libero professionista e mi e' stato chiesto una consulenza in qualita' di mediatore immobiliare, o meglio delegato alla vendita di un immobile di alcuni amici che non vivono sul posto e non vogliono rivolgersi ad agenzie, lo potrei fare?
Grazie.
Cordiali saluti,
Marco
gioma :
Secondo una recente Legge Europea approvata dal Senato nell'aprile di quest'anno e che modifica un articolo della Legge n. 39 del 1989, non esiste più incompatibilità tra la professione di architetto e quella di agente immobiliare.
Data la natura giuridica della questione, ti consiglio comunque di verificare meglio.
ArchiFish :
Diversamente da quanto suggerito dall'Europa, parrebbe che l'Italia abbia optato per una deregulation parziale. Agenzie ed agenti posso ora offrire svariati servizi complementari quali amministrazione, gestione della locazione, pulizia, home staging (?!?), ecc. Permane, nonostante ciò, l'incompatibilità tra libere professioni ordinistiche ed esercizio dell'attività di intermediazione immobiliare.
Trovo agghiacciante e stupido che Ordini Professionali tanto benpensanti ed ipocriti da ritenere la reintroduzione dei minimi tariffari una garanzia di qualità della prestazione professionale (pura propaganda inutile), non si preoccupino di discutere quanto sia pregiudizievole ritenere che un architetto potrebbe avere conflitti d'interesse nell'essere anche mediatore. E' un po' come accettare l'idea della presunzione di colpevolezza, anzichè d'innocenza. E' come dire che siamo tutti potenziali disonesti. E forse è vero, dopotutto sono anni che si aggira la legge con modalità varie e fantasiose (legali o meno, consulenziali o meno).
A nostro vantaggio, si potrebbe disquisire, poi, della scarsa professionalità di tanti agenti immobiliari che per incompetenza tecnica o per tornaconto, tacciono o misconoscono difetti gravi degli immobili che vendono. In certi frangenti un tecnico onesto, garantirebbe un servizio migliore e non necessariamente truffaldino.
Decidiamoci. Siamo professionali (solo se ben retribuiti) oppure siamo potenziali truffatori? Purtroppo viviamo in una realtà in cui, pare, l'unica "lobby" senza voce, senza potere e mal rappresentata è la nostra.
desnip :
Guarda, Marco, io risolvo tutto fatturando come generica consulenza... Del resto chi vuole acquistare casa DEVE secondo me rivolgersi a un tecnico per saggiarne la regolarità urbanistica e catastale, per verificarne le condizioni, per valutare un'ipotesi di ristrutturazione secondo le esigenze dell'acquirente, ecc.. Quindi non fai nulla di illecito, se poi lo assisti anche nella fase contrattualistica.
Marco :
grazie per la risposta
Marco :
grazie per la risposta
Marco :
grazie mille per la risposta
marzia :
Scusate, ma fare una consulenza sulla legittimità di un immobile non è mai stato fuori legge. E' prerogativa del tecnico fare questo anche attraverso la redazione della nota tecnica, chiunque glielo chieda. E' l'attività di mediatore che era preclusa, credo che risultasse "incongruente" verificare la legittimità di qualcosa che si ha interesse a far vendere...o qualche cavillo che regola l'attività degli agenti immobiliari
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.