Consiglio su acquisto Workstation portatile

messaggio inserito lunedì 21 ottobre 2019 da ARCH

ARCH : [post n° 425797]

Consiglio su acquisto Workstation portatile

Salve a tutti,

scrivo perchè in procinto di acquistare una nuova macchina portatile per lavorare. Le mie attività variano dal disegno CAD alla modellazione 3d (Rhinoceros+tspline) alla renderizzazione con Vray per rhino o 3d Studio Max. Lavoro inoltre con la suite di Adobe. Al momento su un computer fisso molto performante ma ho bisogno di un portatile. Non essendomi ancora confrontato con sistemi BIM ma intenzionato a farlo vorrei chiedere a chi vorrà darmi un consiglio se ci fossero aspetti più importanti di altri da considerare nella scelta di una macchina capace di performare in tutti questi ambiti. Se poi ci fosse qualcuno che si è trovato nella ia stessa situazione ed ha esperienza diretta con un marchio piuttosto che un altro, ogni consiglio e benvenuto. Io ho un Asus che sta per abbandonarmi dopo 10 anni di onorato servizio e con questa azienda mi sono sempre trovato bene anche per il servizio di assistenza. Ho un budget di 1500€.

Grazie in anticipo a chi vorrà consigliarmi.
Red :
Ciao,
come ho scritto in un post qua sotto, dai un'occhiata alle workstation portatili della Dell. Ne ho una da inizio 2014 e ad oggi lavora ancora egregiamente anche grazie ad alcuni update hardware, tranquillamente fattibili perchè sono macchine fatte apposta per poterci mettere le mani, a differenza di altri marchi più famosi e più costosi. Probabilmente il tuo budget è un po' tirato, ma dai comunque un'occhiata perchè la scelta è ampia e probabilmente riuscirai a trovare ciò che ti serve.
ponteggiroma :
Scusa Red, ma che ci fai con il computer se 1500 euro di budget ti sembrano pochi?
Io ho un Asus di 10 anni pagato 1400 euro con una signora scheda video e 16 ram che va ancora come una bomba
arko :
@Ponteggi
I Dell costano parecchio.
Red :
Ciao Ponteggi,
per quel poco che so di informatica la differenza tra un pc portatile (il classico notebook per intenderci) e una workstation portatile non è soltanto nei componenti, ma nella progettazione stessa della macchina. Non ho dubbi che con 1500 € ti porti a casa un signor portatile e che possa anche durarti nel tempo, ricordo con nostalgia il mio primo portatile ai tempi dell'uni, era un Toshiba da 1000 € e ha raggiunto 10 anni di onorata carriera in cui ha subito "sevizie" di ogni tipo senza (quasi) mai tradire; ma una workstation è tutta un'altra cosa e il buon Arch chiedeva appunto di questo.
ponteggiroma :
ok a questo punto chiedo scusa, ma ad un patto: che mi diciate cos'è una workstation.
Liberissimi di insultarmi... tanto non me la prendo.
Red :
Parlo sempre da profano, ma in soldoni una workstation portatile o fissa che sia, è un pc progettato per applicazioni professionali. In cosa si differenzia da un pc "normale"? Nella dotazione hardware superiore, nella possibilità di personalizzare abbondantemente i vari componenti, ma soprattutto nella concezione della macchina stessa, ad. es. il sistema di dissipazione dell'aria, la posizione interna dei vari componenti, la possibilità di rimuovere facilmente i vari componenti e sostituirli, etc. Insomma sono macchine studiate per sopportare un uso intensivo e durare nel tempo. Tutto questo si paga caro, anche perchè non hanno una gran diffusione, ma per l'esperienza che ho avuto, posso ritenermi più che soddisfatto.
arch :
Molte grazie Red per la risposta
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.