Fine lavori parziale SCIA

messaggio inserito martedì 5 novembre 2019 da Mr_Dada

Mr_Dada : [post n° 426225]

Fine lavori parziale SCIA

Buongiorno.
Mi si presenta questa situazione: SCIA presentata ad inizio 2019 per rifacimento tetto, cappotto esterno e sostituzione infissi. Il tetto è stato completato ed il committente vorrebbe poter cominciare ad usufruire delle detrazioni fiscali IRPEF per i costi sostenuti per il tetto. Il tecnico comunale mi dice di fare una comunicazione di fine lavori parziale (allegando l'elaborato che riporta la parte dei lavori completata) con una dichiarazione del DL di conformità delle opere all'elaborato e presentando il certificato di collaudo solo alla fine di tutte le lavorazioni. In questo modo non si interrompe la validità della SCIA. E' corretto? Oppure presentando una comunicazione di fine lavori (seppure parziale) pone fine alla SCIA? Grazie (Scrivo dal Lazio)
desnip :
Non ho capito perchè il cliente vuole presentare questa fine lavori parziale... Se è per usufruire delle detrazioni, può farlo sia con la scia in corso, sia con la fine lavori già presentata.
Mr_Dada :
Non è stata ancora presentata nessuna fine lavori. Bisognerà farla per usufruire delle detrazioni e il cliente vorrebbe cominciare a beneficiarne per le spese sostenute nel 2019 per il tetto. Restano, però, dei lavori da completare (cappotto esterno ed infissi) che verranno realizzati il prossimo anno (o forse nel 2021 - comunque entro i tre anni della SCIA). La domanda è: se faccio una fine lavori parziale solo per il tetto (e magari un collaudo parziale), chiudo comunque la SCIA? Il tecnico comunale mi dice di no, ma vorrei esserne sicuro... Grazie
desnip :
Mr_Dada, ho capito benissimo quello che avevi scritto. Infatti te lo ripeto di nuovo: non c'è bisogno di dare la fine lavori per usufruire delle detrazioni!
Mr_Dada :
Grazie, grazie desnip
Mr_Dada :
Ma come si deve interpretare il punto 4.2 delle FAQ presenti sul sito dell'ENEA?
"Cosa si intende per “data di fine lavori” a partire dalla quale si contano i 90 giorni per l’invio
all’ENEA dei dati?
Per “data di fine lavori” si può considerare la dichiarazione di fine lavori a cura del direttore
dei lavori quando prevista, la data di collaudo anche parziale, la data della dichiarazione di
conformità quando prevista. Per gli elettrodomestici si può considerare la data del bonifico
o di altro documento di acquisto ammesso."
desnip :
Allora, distinguiamo: le detrazioni si possono usufruire anche prima della chiusura dei lavori (nel senso che si possono già indicare le spese in dichiarazione); la comunicazione Enea (che è uno degli adempimenti richiesti) va fatta invece entro 90 giorni dalla data di fine lavori.
Quindi non è che per chiedere le detrazioni devi "urgentemente" presentare la fine. Finisci quando finisci e presenti la comunicazione entro la scadenza richiesta in modo che, in caso di eventuali controlli, hai tutta la documentazione a posto.
Su quale sia la data da considerare penso che la faq Enea sia ben chiara.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.