Libri.

messaggio inserito lunedì 13 gennaio 2020 da studentesuperiori

studentesuperiori : [post n° 428188]

Libri.

Buonasera, vorrei un consiglio riguardante libri per imparare la progettazione architettonica. Ho acquistato già un libro, di Ludovico Quaroni ma mi sono reso conto sin da subito di una terminologia troppo forbita e difficile da decifrare per un ragazzo di 4 superiore. Perciò vorrei che mi consigliaste dei titoli più semplici .
Grazie mille.
mia :
Ciao, l'argomento è davvero morto vasto. Se vuoi partire da qualcosa di pratico potresti leggere un testo che si utilizza per gli esami di abilitazione alla professione e che dà un'infarinatura generale: Manuale per la progettazione estemporanea di Roberto G. Romano.L'impostazione però è molto tecnica e quindi un po' "fredda". Quindi ti consiglio di leggere "I grandi architetti del Novecento" di Paolo Portoghesi, che ti presenta alcuni dei più importanti architetti che in seguito potrai approfondire anche in base ai tuoi gusti.
FranzArch :
Dovresti leggere qualcosa di divulgativo, di semplice ma al tempo stesso completo in quanto la base teorica è prerogativa necessaria per progettare, altrimenti si è pari ad un geometrillo qualsiasi.
Eviterei i manuali pratici (che vanno bene per la pratica ma non per fare Progettazione Architettonica) e inizierei con una triade abbordabile ma di sostanza tipo:
- "Sulle orme di Palladio : Ragioni e pratica dell'architettura" di Gregotti (un must per capire cosa vuol dire fare l'architetto e l'architettura)
- "Progettare un edificio : 8 lezioni di architettura" di Quaroni (un altro must assoluto su cui sono passate legioni di studenti di architettura al primo anno)
- "Storia dell'architettura moderna" Vol I e II di Zevi (per un'infarinatura generale sull'architettura moderna. Zevi secondo me non è il massimo dei critici ma ha il dono della sintesi che per approcciarsi all'architettura è fondamentale)


Bonus dopo che hai letto gli altri
"Maledetti architetti" di Tom Wolfe (perchè è un libro che triggera gli architetti e solo per questo è da leggere)

Buono studio.
FMA :
Io credo che “da cosa nasce cosa” di Bruno Munari sia fondamentale
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.