Vincolo D.M., Nuovo Piano Paesistico (Lazio), Coque e pareri: opere interne

messaggio inserito sabato 4 aprile 2020 da cortina

cortina : [post n° 430755]

Vincolo D.M., Nuovo Piano Paesistico (Lazio), Coque e pareri: opere interne

Egr. Colleghi,
mi ritrovo a domandare delucidazioni sul seguente caso (Roma):
un immobile oggetto di futuri (o futuribili vista la situazione attuale) interventi di manutenzione straordinaria per opere esclusivamente interne, ricade in una zona che, con riguardo ad un'area costituita da beni di insieme con valore paesaggistico per i quali nel Dicembre 1991 è stato apposta la "Dichiarazione di notevole interesse pubblico di un'area compresa tra il fosso dell'Acqua Traversa e via Camilluccia nel comune di Roma", trova nella cartografia attualizzata del SITAP il vincolo ex art. 136/157 del D.Lgs 42/2004. Tale riscontro lo si ha consultando il Piano Territoriale Paesistico Regionale adottato laddove la perimetrazione di Vincolo Dichiarativo (tratteggio rosso obliquo) sulla tavola B include anche il nucleo abitativo. Consultando il nuovo PTPR Vigente (Approvato con la Delibera del Consiglio Regionale del Lazio n. 5 del 02 agosto 2019) tale perimetrazione - per l'area urbanizzata - scompare, perlomeno dal medesimo elaborato (B).

Volevo sapere se qualcuno si è mai trovato in una situazione analoga e come sia riuscito eventualmente a verificare la permanenza del suddetto vincolo, o in ogni caso, avere chiarimenti su cosa questi comporta a livello di pareri/nulla-hosta: infatti, pur sapendo che con l'entrata in vigore del DPR 31/17 oltre ad introdurre semplificazioni all'iter dell'Autorizzazione Paesaggistica sono state specificate le eccezioni, ovvero l'esclusione dalla richiesta delle "Opere interne che non alterano l’aspetto esterno del fabbricato, anche ove comportino mutazione della destinazione d’uso", come nel caso di specie, è comunque necessario l'interpello del COQUE o di altro Ente Preposto? se si potreste indicare cortesemente il riferimento e l'iter autorizzativo?
Ringrazio anticipatamente per i preziosi suggerimenti
InGeoAlessio :
...il D.C.R. n° 5 del 02.08.2019 ha di fatto approvato il P.T.P.R. della Regione Lazio, che era ancora in fase di adozione, sostituendo così anche il "rimando" dei funzionari tecnici ai vari P.T.P. che viaggiavano in parallelo al P.T.P.R. adottato...ne consegue che le perimetrazioni e le norme a cui appellarsi pedissequamente son quelle del P.T.P.R. approvato...per il Co.Q.U.E., la MS ha rilevanza solo se alcuni MDU abbiano sinergie eventuali con le caratteristiche dello spazio pubblico...se invece i tuoi interventi (RE, DR, AMP, NE) produrranno alterazioni prospettiche e/o alterazioni dei cromatismi dell'edificio e/o alterazioni del contesto circostante vincolato, il Co.Q.UE. avrà di certo a che pretendere (se di fatto il tuo ipotetico intervento risulti in tessuto storico di P.R.G., e non in altri in quanto il parere della soprintendenza nominata si chiede solamente ove l'immobile risultasse in "città storica" ma al di fuori delle mura Aureliane)...per le opere interne (e questo vale invece per gli interventi anche di MS che ricadono in "carta della qualità" e all'interno delle mura), l'ente sovrintendente è la Capitolina, ma che di fatto ha sdoganato la richiesta del parere consultivo per le lavorazioni all'interno dell'immobile vincolato solamente se il manufatto risulti ubicato in "morfologie degli impianti urbani" (Circolare RI/2016/16722 del 14 giugno 2016).
archspf :
Gentile collega,
il Coque si esprime (con parere consultivo obbligatorio ma non vincolante) nella sola "area" della città storica e per gli interventi di RE, DR, AMP e NE: dunque è escluso nel suo caso il necessario interpello. Rispetto all'autorizzazione paesaggistica, come già peraltro correttamente da lei individuato, non vi sarebbero i presupposti.
Infine riguardo alla permanenza del vincolo è utile anche il seguente passaggio all'art. 149 della L.42/2004: "Se il provvedimento ministeriale di dichiarazione non è adottato nei termini di cui all'articolo 140, comma 1, allo scadere dei detti termini, per le aree e gli immobili oggetto della proposta di dichiarazione, cessano gli effetti di cui all'articolo 146, comma 1"
InGeoAlessio :
@archspf...ma il destinatario del tuo pensiero è l’autore del post o lo scrivente?
archspf :
@InGeoAlessio ovviamente l'autore: ci scrive "Egr. Colleghi" ed ho dunque dedotto...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.