Cambio colore infissi e detrazione

messaggio inserito venerdì 1 maggio 2020 da Gioele227

Gioele227 : [post n° 431686]

Cambio colore infissi e detrazione

Il semplice cambio di colore infissi (non contemplato dalla manutenzione ordinaria) permette di configurarsi come intervento di manutenzione straordinaria quindi detraibile?
Gioele227 :
Trattasi nella fattispecie di persiane di casa singola, non condominiale e senza vincoli paesaggistici. Se il cambio colore esclude la manutenzione ordinaria e quella straordinaria prevede la detrazione per ristrutturazione la spesa di verniciatura puo essere detraibile o vanno per forza sostituiti serramenti perfettamente sani?
paoletta :
Come risposto sopra le spese detraibili per gli infissi riguardano solo quelle per il miglioramento energetico.
desnip :
Allora... la solo verniciatura degli infissi in quanto manutenzione ordinaria non è detraibile per le singole unità immobiliari, ma lo è per le parti comuni del condominio.
Naturalmente parliamo di bonus 50% e non ecobonus per risparmio energetico.
Gioele227 :
Grazie per la risposta. Intervenendo sull' infisso con posa di vetrocamera performanti e guarnizioni isolanti la finestra (vetrata) raggiungerà così valori di trasmittanza che saranno compatibili con i limiti della zona climatica. Le persiane essendo da restaurare attualmente non chiudono ma sono in legno morbido e con sezione importante (60 mm). Con paletta all' americana oltretutto quindi con poco spazio per l aria. La sistemazione delle stesse porterebbe ad un ulteriore miglioramento della trasmittanza. Pensa che tutto l insieme dei lavori sull infisso in tutti i suoi componenti possa rientrare nell ecobonus? Perchè sarebbe un assurdità se la sostituzione con oscuranti in alluminio con trasmittanza peggiore potrebbe rientrare mentre il ripristino di quelli con trasmittanza migliore non potesse. Grazie
archspf :
Vorrei fare una precisazione sulla tematica della qualificazione e tipo intervento.
La sostituzione degli infissi cambiandone il colore (come pure la partitura, sagoma, profilo anche non contemporaneamente) è classificabile urbanisticamente come "Ristrutturazione" (determina una modifica dei prospetti esterni) e richiede una SCIA.
Diversamente se sostituisco l'infisso (ma possiamo estendere il concetto a qualunque opera di finitura) mantenendo inalterate le caratteristiche preesistenti, siamo in Edilizia Libera (M.O. per la precisione), fermo restando la competenza delle soprintendenze (es. a Roma: Belle Arti, Coque e Capitolina) e degli organi di pianificazione paesaggistica (Vincolo dei Piani Paesistici).
Gioele227 :
Grazie per la risposta. La non sostituzione ma il mantenimento degli infissi pre esistenti con variazione di colore degli stessi (restauro e riverniciatura infissi) può essere classificabile come "ristrutturazione" quindi detraibile con eventuale richiesta Scia anche per quel solo intervento?
Per quanto riguarda invece l' ipotesi della riparazione della persiana prospiciente la finestra sulla quale si è intervenuti con nuovi vetrocamera e guarnizioni per il raggiungimento dei livelli di trasmittanza quelli previsti per legge dalle varie zone climatiche...secondo lei l intervento sulla persiana (facente anch' essa parte del corpo del serramento come schermatura) è detraibile con ecobonus?
archspf :
Pur essendoci ancora un parziale "allineamento" tra le norme urbanistico-edilizie e quelle fiscali (non sempre le definizioni sono coerenti), a rigor di logica dovendosi necessariamente richiedere un titolo abilitativo (SCIA) per interventi che possono oscillare tra il restauro conservativo "pesante" e la ristrutturazione edilizia "leggera", ed essendo tali interventi comunque di rango superiore alla manutenzione straordinaria, sarebbero agevolabili con il Bonus Ristrutturazioni 50%. Inoltre in caso anche di modifiche funzionali al raggiungimento di specifici livelli di prestazione termica (trasmittanza come da lei giustamente indicato), usufruirebbero in alternativa dell'Eco Bonus al 65%.
Le persiane sono paragonabili agli oscuranti che, pur garantendo benefici nella stagione estiva, certamente ci possono essere interpretazioni contrastanti sul fatto di ritenerle elementi essenziali per la riqualificazione energetica (tale ipotesi portrebbe trovare un fondamento nel fatto che in caso di sostituzione delle sole persiane/avvolgibili o altro elemento oscurante senza contestuale sostituzione dell'infisso, non è necessario l'invio dei dati all'Enea). Pertanto, secondo la mia personale opinione, sia la sostituzione che la nuova installazione delle persiane accedono alle detrazioni fiscali previste per le "ristrutturazioni", essendo tra l'altro riportate nell'Elenco della Guida dell'ADE (“Nuova installazione o sostituzione delle persiane con altra avente sagoma, materiale e colori diversi").
Di contro per beneficiare dell'Eco Bonus, l'intervento deve essere contestuale ed "assimilato" alla sostituzione degli infissi.
Gioele227 :
La ringrazio per la risposta così esaustiva. A scanso di equivoci (visto che mi ha parlato di nuova installazione o sostituzione) cerco di circoscrivere ulteriormente la specifica casistica di cui parlo. Trattasi di immobile residenziale indipendente e non di parti comuni di condominio. Tra gli interventi previsti per usufruire dell' Ecobonus vi è "il miglioramento delle caratteristiche termiche dei componenti vetrati esistenti, con integrazioni e sostituzioni" pertanto un intervento effettuato su un vecchio serramento dotato di vetro singolo che viene riparato e dotato di idoneo vetro isolante (24 mm+gas) e idonee guarnizioni paraspiffero, con trasmittanza finale complessiva (tra legno e vetro) rientrante nei parametri di legge specificati per la relativa zona climatica dovrebbe essere detraibile senza la sostituzione dell' infisso ma con la sola sostituzione del vetro. Per quanto riguarda la riparazione e mantenimento della persiana originale che attualmente si trova davanti alla suddetta finestra vi è secondo Lei almeno una possibilità per portare in detrazione la relativa spesa tra le 3 seguenti opzioni?
1)la riparazione permette il ripristino del corretto funzionamento della persiana (avente funzione di chiusura oscurante e schermatura solare) con conseguente miglioramento della trasmittanza termica del serramento nel suo insieme quindi è possibile la detrazione per riqualificazione energetica.
2) la riparazione della persiana può essere portata in detrazione per ristrutturazione edilizia purchè si sostituisca il colore originale così da configurare un intervento di manutenzione straordinaria
3) la sola riparazione e tinteggiatura della persiana (che si trova in zona B) viene portata in detrazione tramite il bonus facciate (che non comprende la sostituzione ma nemmeno vieta la sola riparazione o verniciatura).
Grazie per il tempo dedicato.
desnip :
Gioele, l'ecobonus per sostituzione infissi non condominiali è del 50%... a quel punto io non mi fascerei la testa e farei tutto in bonus ristrutturaizone, che prevede adempimenti più semplici.
Diverso è il discorso del bonus facciate, che consentirebbe una detrazione del 90%...
Gioele227 :
Grazie per la risposta. Essendo però il restauro dei serramenti esistenti l unico intervento da fare sull abitazione (senza alcuna sostituzione, se non quella dei vetri con conseguente successiva comunicazione all Enea) si potrebbe portare in detrazione la spesa come ristrutturazione edilizia anche senza una pratica di ristrutturazione edilizia presentata in comune (poichè non necessaria per i soli serramenti)?
Per il bonus facciate pare purtroppo che incredibilmente il restauro delle persiane sia escluso...
archspf :
@Giolele227 ribadisco quanto detto sopra in maniera più sintetica:
a) se si cambia colore la pratica edilizia va presentata comunque.
b) anche se non si cambia colore, in presenza di vincolo, vanno interpellate le soprintendenze
c) qualora l'intervento comporta modifica delle prestazioni energetiche va comunicato all'Enea e usufruisce anche della relativa detrazione al 65%
d) se l'intervento non prevede cambiamenti (colore, forma, partitura ecc.) e quindi siamo in manutenzione ordinaria, l'intervento è agevolabile solo per le parti comuni, a meno che non rientri nell'elenco dell'AdE
desnip :
archspf ti correggo solo per il punto c): non tutti gli interventi di riqualificazione energetica hanno il 65%, ad esempio la sostituzione infissi (o vetri) ha solo il 50% per edifici privati.
Confermo inoltre che il bonus facciate non vale per gli infissi.
Gioele227 :
Grazie per la risposta. Approfondendo il punto b): tecnicamente qualora il committente volesse recuperare le sue persiane esistenti cambiandone solamente il colore (in assenza di vincoli paesaggistici) potrebbe presentare pratica edilizia per quel singolo intervento che si configurerebbe come manutenzione straordinaria e in quanto tale detraibile a mezzo bonifico parlante specifico per ristrutturazioni edilizie?
archspf :
Per rispondere all'ultima richiesta, in generale, viste le premesse (campo di applicazione e relativa lista "speciale" dell'AdE) per "dimostrare" i requisiti di accesso è necessario (alternativamente) e tra le altre cose:
a) avere un titolo abilitativo (SCIA, PDC), ovvero un protocollo relativo ad una comunicazione asseverata (CILA)
b) Dichiarazione in Sostituzione di atto Notorio che l'intervento rientra tra quelli agevolabili.

Grazie @desnip per la preziosa correzione!
Barbara :
Buongiorno, il bonus facciate parla di "strutture opache di facciata”. Direi che scuri e persiane sono sicuramente elementi opachi di facciata, ma non ho trovato da nessuna parte chiarimenti in merito. E' espressamente specificato che la SOSTITUZIONE degli infissi non rientra nella detrazione del 90%, ma la loro sverniciatura, stuccatura, pulitura e riverniciatura che contribuisce senz'altro al decoro della facciata può rientrare nel bonus ? Un'interpretazione estensiva della norma la cui ispirazione é il decoro urbano farebbe propendere per il sì, ma non ho trovato nessuna informazione precisa in merito. Grazie
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.