Guest

messaggio inserito mercoledì 23 febbraio 2005 da Franca

Franca : [post n° 43365]

Guest

Sapete dirmi come definire un "disciplinare d'incarico"???
Grazie
al :
...non ho voglia di scrivere la risposta, che volendo può essere lunga e articolata e quindi mi sono chiesto: ma su un motore di ricerca , tipo google, si troverà qualcosa?ho messo "disciplinare d'incarico" e magicamente...se poi non sei capace di sunteggiare e capire quanto riportato(il primo viene dall'ordine architetti di milano) forse non meriti l'abilitazione...
delli :
risposta che condivido...

bye bye
andrea :
mamma mia che cattiveria ragazzi...................
volate basso và!!!
manu :
ma che vi ha preso stamattina?...vi siete svegliati storti?..
era meglio una non risposta e il silenzio, che una risposta di una certa cattiveria come qiesta!!!
al :
sono stato caustico, però la risposta l'ho data...e ho anche indicato come operare per tante domande che vengono fatte, senza stare a sentire ciò che spesso viene suggerito dal collega più vecchio, ma non per questo meno ignorante(nel senso che ignora...)..per altro su questo argomento, il disciplinare, qualche giorno fà ho letto qui che sarebbe una sorta di fattura pro forma...ridicolo...ma invece di veicolare informazioni sbagliate, che incentivano la cattiva nomea che si portano dietro gli architetti in italia, non sarebbe il caso di studiare di più e riportare informazioni certe, che potete trovare su libri o sui siti istituzionali, ad esempio degli degli ordini?
invece di piccarvi appena qualcuno vi riprende?
il disciplinare è un documento FONDAMENTALE che regola i rapporti tra committenza e professionista, relativamente all'oggetto e tipologia di intervento, alle modalità di pagamento, riferite alla normativa(L.143/49 e succ.mod. e int.)e alla tempistica, all'entità del rimborso spese,etc.etc.etc...e se tutto ciò non lo si sa,e il disciplinare non è fatto con i dovuti crismi, nella professione le fregature fioccheranno....
ste :
Sono d'accordo con te!
maya :
...giovane hai pensato di darti ai calmanti?...la gente come te compromette l'essenza di questo fantastico forum...se conosci prova ad aiutare e consigliare anzichè elargire banali giudizi...
saluti
maya :
...mi stupisce delli: onnipresente e preparatissima eppure ho letto ...un vero peccato...un mito caduto...forse sarebbe il caso di spostarsi su qualche altro portale pur di evitare simili letture....
al :
lo prendo come un complimento avendo più di quaranta anni...voglio sperare che non abbia letto bene gli interventi...a meno che tu non faccia parte della schiera di visitatori che oltre a non conoscere le basi della professione,non hanno nemmeno la voglia di sprecare un po del loro prezioso tempo per fare una ricerca su internet...io stanotte alle due, quando ho finito di lavorare,ho impiegato un minuto a trovare la risposta...certo non ho dovuto documentarmi leggendo le numerose pagine apparse sul motore di ricerca, perchè la conoscevo ...per altro, se analizzi etimologicamente il disciplinare d'incarico arrivi comunque ad una definizione abbastanza adeguata..DISCIPLINARE-che disciplina...cosa?L'INCARICO-professionale...e cosa può disciplinare un incarico professionale?UN CONTRATTO TRA LE PARTI ..e cosa c'è su un contratto ?I DATI DEI CONTRAENTI ,L'OGGETTTO DELL'INCARICO, I TERMINI CHE REGOLANO QUANTITATIVAMENTE E TEMPORALMENTE I PAGAMENTI,I RIFERIMENTI LEGISLATIVI,LE PENALI IN CASO DI INADEMPIENZA,ETC.ETC.ETC...ricordati che non sei in prima elementare, hai una laurea, e forse, purtroppo anche un abilitazione..con il livello a cui è scesa la scuola di ogni ordine e grado, non siete nemmeno più in grado di far funzionare la materia grigia...e una persona come delli, che ha tanta più pazienza di me, dal tenore del tuo messaggio, tu non te la meriti, e forse faresti bene a emigrare...anche se poi non lo farai, perchè i suoi interventi servono a colmare la tua ignoranza...però delli quando risponde, non risponde perchè è... nata imparata, ma perchè studia ,si documenta, è curiosa, in tre parole ama il suo lavoro...chi al contrario fa certe domande o fa certe affermazioni dimostra ben altro...
Francesca :
...qst forum a volte più che un punto di incontro e confronto mi sembra essere scambiato per il cepu. non si può pretendere di chiedere di tutto, perché - come dice Al - non siamo più alle elementari. Si presume che siamo tutti almeno laureandi. La risposta di Al e la conferma di Delli sono l'ennesimo consiglio, uno dei più utili, che tutti dovremmo cogliere: cioè quello di cercare di essere più intraprendenti noi stessi. Tu, e tutti quanti si sono scagliati contro Al e Delli, volete dire che non vi siete mai stupiti di certe domande? Questo argomento era venuto fuori anche tempo fa (primi di febbraio) perché non solo la maggior parte delle volte non ci si spreca a fare una ricerca su internet prima di inserire un post, ma neppure ci si impegna/va a usare il motore di ricerca interno al forum, tant'è che hanno inserito la TOP FIVE. Allora quello che colgo degli interventi di Delli e Al è un incitamento a non essere pigri, a darci una svegliata. E io sono d'accordo. Credo poi che sia davvero ingrato parlare di Delli come di un "mito caduto"...è un mito fintanto che ci dà quello che ci serve e poi non le si può permettere di esprimere un parere? Peraltro direi alquanto motivato. Un forum è un punto di incontro. Non è "sapere.it"... Da quando "frequento" qst forum, leggendo più spesso che scrivendo, solo una volta ho letto un post in cui delli chiedeva e riceveva lei un'informazione... Vorrei soltanto dire a Franca - "Guest", dal cui post è nata la diatriba, che la questione si è scatenata per una lunga serie di precedenti e lei è stata soltanto l'evento scatenante.
ivan :
in effetti, dacché frequento questo forum, sono rimasto parecchio stupito dell'impressionante numero di post con domande del tipo "qualcuno mi potrebbe dare il numero di telefono dell'università x?" oppure "che cos'è un PRG?", ma anche "devo realizzare un progetto di una casa unifamiliare, cosa faccio?". ormai attendo il giorno in cui qualcuno posterà cose del genere "dalle mie parti sembra voglia piovere e devo uscire, che faccio prendo l'ombrello?" o, più ancora più inquietante "sono iscritto al primo anno di architettura della facoltà di venezia, posso già esercitare la professione?"
il mio consiglio, prima di porre inutili e spesso imbarazzanti domande, è quello di muovere il culetto da soli e provare ad arrangiarsi senza scomodare qualcun altro che, forse, ha di meglio da fare che perdere tempo a rispondere a quesiti assurdi. quindi, se da un lato capisco lo sfogo di al e delli, dall'altro credo anche sia giusto ricordarsi che domandare è lecito, rispondere è cortesia.
saluti
al :
...domandare è lecito, rispondere è cortesia...però quando si leggono risposte errate o mancanza di intraprendenza, cosi mi sembra la chiami francesca,io la definisco in altro modo...,allora,provocatoriamente io mi sono permesso di dare come risposta il mezzo per ottenerla, che però costa tempo, di ricerca e di studio.. ho accusato quindi alcuni di svogliatezza..per chi si è tanto piccato, e ovviamente non mi riferisco a te,che sostanzialmente mi sembri d'accordo con me, probabilmente ho colto nel segno..
matteo :
finalmente che qualcuno come al ha messo per bene i puntini sulle i. effettivamente le domande che leggo qua, quasi tutte riferite ad esami di stato, sono di un livello tale (scadente), che conosco pure io le risposte, e sono al terzo anno di università. basta solo informarsi, usare un motore di ricerca, leggere i post precedenti su questo forum, e soprattutto avere la voglia di comprarsi un bel manuale di progettazione architettonica e leggerselo. il tanto sognato tempo prezioso non è quello per andare a farsi una birra con gli amici, per carità va benissimo, ma sotto esame, sotto incarico, sotto scadenze pressanti, il tempo prezioso è quello dato per documentarsi. documentarsi, non significa solo leggere libri, manuali, etc, ma anche girare per città, per locali e guardarle/osservarle finalmente. magicamente si scoprirà che pilastri da 30 per una chiesa sono troppo piccoli, che una trave in ca non può avere una luce di 20 m, che magicamente le finestre sono fatte di vetro e sono pure apribili.... mamma mia, ho solo 22 anni, ma sentendo il livello di architetti appena abilitati, a me dovrebbero già darla senza nessun esame, magari...
aLICE :
Sei sicuro di avere solo 22 anni? Complimenti (è una parola che si può usare?) da ciò che scrivi ti dimostri molto maturo. RARAMENTE Dò GIUDIZI.
matteo :
si, ebbene ho solo 22 anni. non vedo il perchè mentire. per farmi bello? agli occhi di chi? perchè inventarsi uno pseudonimo, un alter ego, e poi doverselo pure ricordare? troppo una scocciatura.
al :
... il suo intervento mi fa pensare che qualcuno ancora svetti dalla mediocrità...l'osservazione,la curiosità su tutto ciò che vediamo, che dovrebbe essere alla alla base della nostra professione, sembra su questo sito una dote rarissima...lo scrissi già mesi fa a chi chiedeva disperatamente i dati dimensionali di un albergo,ipotizzando uno specifico strumento legislativo... in bocca al lupo per la tua laurea
delli :
mi assento due giorni e qui succede il finimondo...
non si può neanche esprimere un parere che vieni sbranato...
si parla addirittura di "miti crollati" o di "cattiveria gratuita"...
boh... non capisco: la prima risposta di al mi trovava pienamente d'accordo... possibile che un minimo di ricerca non la si possa fare? possibile che non si voglia trovare il tempo per farsi una idea PROPRIA e PERSONALE prima di chiedere? mi sembra un atteggiamento così superficiale... non ci fosse la possibilità di cercare ok... ma con tutti i motori di ricerca che ci sono e con la marea di materiale che si trova... io prima mi leggo quello che trovo e poi chiedo chiarimenti di ciò che non mi è chiaro o che non capisco... ancora un po' su questo forum ci saranno domande del tipo: " devo progettare una casa... qualcuno lo fa per me gratis che poi io emetto fattura al mio cliente?"
ribadisco il concetto di al: che diamine... un titolo di studio quale la laurea presuppone un minimo di capacità a ragionare con la propria testa... (almeno questo lo insegnano all'università? visto che non spiegano come si svolge la professione...) per tanto così chiedo al fruttivendolo che faccio prima...
la risposta di al ha dato la possibilità al richiedente di andare avanti... e qualcuno gli dice "giovane datti un calmata..." ma per piacere... la buona educazione che fine a fatto? e la stessa persona si riferisce a me dicendo che sono un mito caduto... e allora?? chi mai ha pensato di esserlo? di certo non intervengo in questo forum per diventare un mito o per avere chissa che considerazione particolare...
fino a prova contraria questo forum è un posto virtuale dove scambiarsi pareri ed opinioni... non mi sono mai permessa di appellare chicchesia con questo tono... per quanto mi riguarda credo di avere sempre avuto rispetto per tutti gli utenti di questo forum... almeno fino a quando gli stessi utenti rispettano me e gli altri... non riesco proprio a tollerare la maleducazione o l'arroganza gratuita
aLICE :
l'abilitazione= studiare serve per i nn vedenti
senza parole= i nn vedenti stanno meglio
curiosità= sin da bambino
nn coerente= apocrifa relazione davanti all'inquisizione
studente architetto= le foglie cambiano colore
fruttivendolo= indifferenza un a vita trascorsa a subire ignoranti zappattori inesperti
e ti riconosci?
al :
....e perchè, se hai delle opinioni, non le esprimi un po'meno ...ermeticamente?....da ermetico cioè oscuro incomprensibile enigmatico...
aLICE :
la soluzione sta nelle tue domande
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.