tetto caldo vs tetto rovescio ?

messaggio inserito mercoledì 24 giugno 2020 da inno_65

inno_65 : [post n° 433715]

tetto caldo vs tetto rovescio ?

Devo coibentare la copertura piana di un fabbricato adibito a biblioteca.
Mi sono informato sulle varie tipologie di isolante e su che tipo di pacchetto realizzare.
Leggendo da vari siti ho notato che viene consigliato la tipologia a tetto rovescio rispetto a quella a tetto caldo (in sostanza nel tetto caldo l'isolante è sotto lo strato impermeabilizzante, al contrario, nel tetto rovescio l'isolante viene posato sopra lo strato impermeabilizzante) per diversi motivi tra i quali:
- evitare la condensa
- manto impermeabilizzante protetto dagli sbalzi termici
- non necessita di barriera al vapore.
Chiedo suggerimenti.
Grazie
gioma :
Nella valutazione del sistema da adottare gioca un ruolo fondamentale la scelta dei materiali e la loro posa in opera.
Il tetto rovescio garantisce una maggiore protezione dalle infiltrazioni, ma il comfort termico è strettamente dipendente dal tipo di isolante utilizzato e dalle modalità con cui questo viene protetto dagli agenti atmosferici, in modo particolare dall'acqua (effetto dilavamento) .
Inno_65 :
Ho letto che con il tetto rovescio l'unica soluzione x l'isolante sia l'XPS.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.