variante ad autorizzazione paesaggistica

messaggio inserito mercoledì 8 luglio 2020 da NS

[post n° 434205]

variante ad autorizzazione paesaggistica

Ho progettato un intervento per un immobile che era già stato oggetto di un precedente progetto, da parte di altro studio,e per il quale era stata chiesta, e ottenuta, l'autorizzazione paesaggistica, senza però che si procedesse con un Permesso di Costruire.
Oggi mi ritrovo a dover procedere con PdC sul mio progetto (non troppo dissimile, in verità), ma non mi è chiaro cosa fare riguardo all'aut. paes.
Data la precedente autorizzazione in essere, non capisco se io debba procedere comunque con una nuova richiesta (facendo quindi riferimento, negli elaborati e nelle comparative, allo stato di fatto del fabbricato (mai modificato), oppure se esista un qualche procedimento di richiesta di aut. paes. "in variante", dove mostrare, nella comparativa, le differenze tra il mio progetto e il progetto precedente (come se fosse stato eseguito).
Da una veloce ricerca non ho trovato moduli di richiesta di Aut. Paes. che si riferiscano a varianti, ma solo i soliti, distinti in "ordinaria" e "semplificata".
Qualche suggerimento? Grazie
:
Non è prevista la variante, chieda una nuova autorizzazione partendo dallo stato di fatto dell'immobile ma spiegando anche, in relazione, il percorso già fatto. Io inserirei anche la autorizzazione già in posesso con relativo elab di progetto
:
Concordo, presenterei una nuova istanza che ha come ante operam lo stato attuale e post operam il tuo progetto.
Allegherei comunque relazione dove viene indicato che esiste un'autorizzazione rilasciata precedentemente sullo stesso immobile.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.