Info

messaggio inserito mercoledì 15 luglio 2020 da Manolita

[post n° 434450]

Info

Buongiorno a tutti. Dei miei clienti hanno ereditato quota parte di un immobile (villetta bifamiliare contraddistinta con sub 1 e sub 2). Facendo le visure catastali, Tizio e Caio (i miei clienti) sono proprietari del sub 1 e 2 rispettivamente per 1/4 Tizio e per 1/4 Caio. Sempronio invece risulta proprietario del sub 1 e 2 per una quota pari a 2/4.
Ora si vorrebbe procedere all'assegnazione del sub 1 a Tizio e Caio e del sub 2 a Sempronio. Tale passaggio richiede a mio avviso un atto notarile tra le parti. E' corretto? I miei clienti dicono che sono stati consigliati diversamente (scrittura privata) e insistono su questa questione...
Volevo avere, se possibile, chiarimenti in merito a questa situazione.
Nel caso dovesse essere fatto l'atto dal notaio, è lo stesso notaio che procede poi con la voltura delle proprietà giusto?
Ringrazio anticipatamente chi potrà darmi indicazioni.
:
Sì, è necessario un atto notarile. Se vogliono regolarsi con una scrittura privata, liberissimi, ma non è possibile fare voltura. In genere è il notaio che dopo l'atto fa voltura.
PS comunque si guardano sempre le successioni e non solo le visure catastali.
:
Grazie mille Ivana. Visto anche le successioni che sono comunque riportate in visura....era per semplificare la descrizione del caso.
Grazie di nuovo.
:
prego! Il P.S. l'ho aggiunto perchè non si sa mai....
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.