Negozi comunicanti

messaggio inserito giovedì 23 luglio 2020 da Vale87

[post n° 434777]

Negozi comunicanti

Buongiorno!

Io e il. Mio compagno abbiamo due negozi uno di fianco all'altro...due attività diverse.
Avevamo creato sul retro una piccola apertura per poter condividere il suo retro grande.
Adesso però non ci sembra il caso di restare così e vorremmo capire se esiste un modo per regolarizzare la situazione!
Possiamo avere una apertura tra indue negozi?
Grazie
:
Non mi esprimo dal punto di vista giuridico e fiscale poichè non è mia competenza. Dal punto di vista urbanistico si poterebbero avere 2 situazioni:
A. se l'apertura è stata realizzata su una muratura portante - fermo restando lo studio di fattibilità - va richiesta una SCIA in Accertamento di conformità (art. 37 DPR 380/2001) per il comune e una sanatoria strutturale al Genio Civile di competenza, oltre all'aggiornamento catastale.
B. se l'apertura è stata realizzata su una muro divisorio, tramezzo o comunque non avente carattere strutturale - fermo restando lo studio di fattibilità - si procede con una CILA in Sanatoria e relativo aggiornamento catastale.

Dal punto di vista catastale è possibile accorpare le unità (fusione) se sono intestate ad un medesimo proprietario (o comproprietari).

Per una valutazione dettagliata e specifica deve incaricare un tecnico locale che la saprà assistere nella risoluzione del caso. Resto a disposizione in privato email anche per ulteriori chiarimenti.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.