Sanatoria muro confine

messaggio inserito venerdì 11 settembre 2020 da Marcolino

[post n° 436611]

Sanatoria muro confine

Buongiorno a tutti sono ai primi lavori e mi trovo a redigere una sanatoria per opere interne di un ufficio anni 70, nel prendere le misure e confrontandole con l'ultimo stato depositato e cioè l'originario, noto che a parte queste difformità interne di poco conto, un muro che divide l'ufficio dal negozio adiacente facente parte dello stesso edificio, invece che da 30 cm è stato costruito da 12 cm.
Quindi l'ufficio ha maggiore superficie di quella del titolo edilizio di nascita.
Visto che è un muro che divide due locali comunque riscaldati e facenti parte dello stesso complesso è possibile sanare la diversa dimensione del muro senza ricorrere ad opere edili?
:
In questi casi secondo me vale la pena il "ripristino" dello stato legittimo, pertanto costruendo il muro divisorio al pari di quello assentito (anche per ragioni acustiche), attraverso una controparete.

Diversamente l'eventuale sanatoria (accertamento di conformità) prevederebbe aumento di Sul, soggetta ad oblazione: da valutare l'importo sulla base dei regolamenti locali.
:
Grazie!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.