LAVORI INTERNI DEL PROPRIETARIO

messaggio inserito giovedì 17 settembre 2020 da lm

[post n° 436831]

LAVORI INTERNI DEL PROPRIETARIO

Buongiorno, un cliente mi chiede se può eseguire lui i lavori interni di casa sua, dovrebbe solo abbattere un muro e piastrellare. Ma si possono ancora eseguire lavori in economia? Come posso indicarlo nei moduli unificati della regione Lombardia (CILA) non avendo un'impresa da indicare? Grazie anticipato a chi mi risponderà.
:
I lavori in economia possono essere eseguiti solo per le manutenzioni ordinarie. L'abbattimento dei tramezzi, purché non interferisca con gli impianti, rientra in manutenzione ordinaria, così come la posa di pavimenti e rivestimenti. Diverso è se deve riconfigurare gli spazi, e quindi spostare un tramezzo, che, invece, dovrebbe rientrare in M.S.

Non conosco i moduli specifici, per cui conviene porre il quesito direttamente ai preposti.
:
Sinceramente, da glossario dell'edilizia libera, non mi risulta che l'abbattimento di un tramezzo, anche se non interessato da presenza di impianti, sia un intervento di edilizia libera. anzi, richiede una pratica edilizia (solitamente CILA, non riguardando parti strutturali) e la presentazione di aggiornamento delle planimetrie catastali. Demolire un tramezzo o spostarlo (demolirlo e ricostruirlo altrove) porta, in ogni caso, ad una riconfigurazione degli spazi (sempre che non mi sfugga qualche casistica particolare).
In Regione E.R., ad esempio, ulteriore conferma di quanto esposto sopra, ergo che si tratta di manutenzione straordinaria, viene dall'obbligo di compilare ed allegare "asseverazione" attestante che l'intervento rientra tra quelli sismicamente irrilevanti ai fini della pubblica incolumità (IPRiPI).
Sostituzione di pavimenti e rivestimenti, invece, rientrano tra le opere di manutenzione ordinaria (lo trovo assurdo), ergo eseguibili in autonomia dal proprietario dell'immobile.
:
@arko sono M.O. solo l'abattimento e contestuale ricostruzione dei tramezzi sulla medesima posizione....

Sono stato abituato ad interpretare le norme del DPR 380 in seno al fatto che l'intervento da eseguire possa o meno influire dal punto di vista della trasformazione, rilevante ai fini edilizio/urbanistici.
Tenuto conto di questo, lo spostamento, abbattimento e costruzione (anche non congiunti s'intende) di tramezzi sono opere di fatti identificate sotto il profilo delle Manutenzioni Straordinarie leggere che richiedono CILA e variazione catastale: questo perrchè essenzialmente, come già indicato da @ArchiFish, si prefigurano nuovi caratteri distributivi.

In merito ai lavori in economia, questi posso essere eseguiti SOLO per opere di modestissima entità, e comunque semprechè non siano contemplati in:
- interventi sulle strutture
- interventi complessi
- interventi sugli impianti
- interventi che richiedono particolari abilitazioni
:

@archifish
In effetti, rileggendo meglio l'Art. 6 del Testo Unico, "rientrano nella manutenzione ordinaria, "gli interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici o necessari ad integrare/mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti".
Quindi probabilmente hai ragione.
@archspf
vero anche questo, in effetti se non ricostruisco modifico comunque una disposizione di ambienti.

Chiedo scusa per l'errore di valutazione.
:
grazie a tutti
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.