professionisti superbonus

messaggio inserito mercoledì 30 settembre 2020 da ferbia

[post n° 437588]

professionisti superbonus

un tecnico per potersi occupare di interventi che vogliono beneficiare del superbonus, oltre ai requisiti su citati, (iscrizione e polizza), deve essere in regola con gli adempimenti previdenziali? (non mi riferisco al DURC obbligatorio per le società di progettazione con dipendenti, ma alla propria posizione previdenziale con Inarcassa). La legge prevede l’obbligo di esibizione – e di acquisizione – del DURC limitato alla materia dei contratti con la pubblica amministrazione mi pare, e non nei lavori privati (committenza=condomini), né tantomeno la legge bilancio che prevede appunto esclusivamente, iscrizione e polizza.

Pongo questa questione perché ad un corso tenuto da una società, è stato dato materiale informativo consistente in una Cheklist accompagnata da alcuni allegati, autocertificazioni, tra i quali l’all.6 che prevede:

Di essere regolarmente iscritto all’Albo/Collegio

Di avere partita iva n.

Di essere dotato di assicurazione

Di essere in regola con gli adempimenti contributivi;

Di non essere sottoposto a cause di esclusione o sospensione dall’attività professionale.
:
L'elenco della checklist è doveroso a prescindere dal superbonus in quanto manifesto dell'integrità professionale e deontologica ;-)
:
e secondo voi tutti i professionisti, molti, che non sono in regola con gli adempimenti previdenziali, inarcassa, non potranno quindi accedere a questa opportunità. Come se si misurasse l'integrità professionale e deontologica con la regolarità contributiva.
:
Ma perchè continuate a distinguere "questa opportunità" dal regolare esercizio della professione? La check list indicata penso che valga per qualsiasi atitvità, a prescindere che il cliente usufruisca di detrazioni.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.