pdc in variante per cambio d'uso

messaggio inserito venerdì 2 ottobre 2020 da Pippo

[post n° 437704]

pdc in variante per cambio d'uso

buongiorno a tutti, chiedo un vostro parere su una questione un pò delicata, sintetizzo: per locale "al grezzo" senza impianti con pdc scaduto e destinazione ufficio si vorrebbero avviare i lavori di completamento quanto prima e nel contempo variare la destinazione d'uso in residenza con una modifica esterna (quindi pdc) che andrà in paesistica. l'idea è: 1- presentare scia alternativa al pdc per completamento locali per avviare i lavori (questa pratica andrebbe al suap - pagamento degli oneri in base a computo metrico); 2- a lavori avviati presentare un permesso di costruire in variante alla scia con cambio d'uso e modifiche esterne (questa pratica andrebbe all'ufficio tecnico)
secondo voi è fattibile o ci sono cause ostative alla procedura?
grazie mille in anticipo a chi risponderà
:
Ciao, perché ritieni di non poter fare tutto insieme? Qual è la destinazione d'uso di partenza?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.