Superbonus, 110, permesso di costruire, ampliamento, procedimento, agenzia

messaggio inserito sabato 3 ottobre 2020 da Mars

[post n° 437726]

Superbonus, 110, permesso di costruire, ampliamento, procedimento, agenzia

Edificio esistente in vincolo paesaggistico che sarà soggetto a ristrutturazione pesante (liv.1) + ampliamento di autorimessa pertinenziale esistente da 2 posti (con ulteriori 2 posti più relativa terrazza ricavata sulla soprastante copertura).
>>> Secondo articolo 3 (1, e.6) l'ampliamento è ovviamente nuova costruzione ed è richiesto il Permesso di Costruire;
>>> Inoltre secondo articolo 10 (1,c) l'intervento essendo in vincolo paesaggistico ed essendo pesante (modifica di tutti i prospetti, creazione scale interne, riconfigurazione spaziale interna, rifacimento coperture) è soggetto anche questo a permesso di costruire.
Bene.
Ai fini dell' accesso alle detrazioni fiscali (non solo 110) cosa devo specificare sul titolo edilizio?
Posso accedere alle detrazioni?
L'aumento di volume della ristrutturazione edilizia (che si configura però come permesso di costruire) può essere valido motivo per non accedere a nessuna detrazione?
È possibile splittare il progetto per non avere problemi con agenzia entrate? (Le detrazioni afferiranno solo alla parte esistente che - non facendo modifiche di prospetto - sarà soggetta a ristrutturazione edilizia.
Se invece devo per forza modificare i prospetti , quindi ricado in permesso di costruire e non più in ristrutturazione...come faccio a godere delle detrazioni?
Ci sono degli interpelli o circolari a riguardo?
Grazie
:
Per usufruire delle detraizoni devei far ein modo che almeno una parte degli interventi ricadano in art. 3.
Per l'ampliamento del garage non ci sono problemi, perchè è detraibile al 50% anche la nuova costruzione, purchè il box sia pertinenza di una abitazione.
:
Anche se facessi solo l intervento sulla parte esistente (cmq intervento pesante con creazione di scala interna e modifica dei prospetti), essendo in vincolo, sono in PDC.

Quindi PDC per autorimessa e PDC per l'esistente.

Cosa devo indicare sulla pratica per accedere al bonus 110 per la parte esistente?
:
Guarda, la discriminante dell'art. 3 è per il bonus ristrutturazione. Se per gli interventi di riqualificaizone energetica o di adeguamento sismico è necessario andare in art. 10, penso che a questo punto non ci siano problemi.
Quel che conta sono gli interventi agevolabili.
:
Quindi si cita, nella relazione tecnica del PDC ,che l' intervento è CLASSIFICABILE parte nuova costruzione e parte ristrutturazione pesante (rinviando alla tavola in cui si fa una apposita distinzione grafica ai fini fiscali )...ed il TITOLO EDILIZIO è PDC.
si dimostrerà con prove databili (foto ecc) che la parte soggetta a ristrutturazione è invariata volumetricamente .
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.