legittimità volumetria senza titolo dopo L1150/42 ma prima di RE comunale

messaggio inserito mercoledì 28 ottobre 2020 da Mariù

[post n° 438810]

legittimità volumetria senza titolo dopo L1150/42 ma prima di RE comunale

Buongiorno. Se una porzione di edificio (aumento volumetria e modifica sagoma) è sprovvista di titolo edilizio ma sono riuscito a documentarne la sua esistenza per via di aerofotogrammetrie già prima che fosse emanato il regolamento edilizio comunale (in assenza di qualsiasi altro strumento, come PRG, PDF, PDR...) però in un periodo comunque successivo alla legge 1150 del 1942, posso considerare questo volume legittimo? posso fare certificazione di conformità sentendomi relativamente tranquillo?
:
In questo caso è da valutarsi, a priori, se si ricade nella restrizione del centro abitato. E' infatti noto che edifici costruiti/ristrutturati in un periodo compreso tra il 1942 (Legge Urbanistica) ed 1967 (Legge Ponte), in assenza di titolo sono ritenuti LEGITTIMI solo se fuori dal centro abitato, diversamente sono ILLEGITTIMI.
:
è sicuramente centro abitato già prima dal 1942... ergo è illegittimo.. quello che mi chiedo, però, è questo: la gente di questi comuni sprovvisti di strumenti urbanistici (che per la legge del 42 erano tenuti a dotarsi) faceva la domanda di licenza.. ok Ma al Comune cosa verificavano? se il progetto era di gusto personale dell'impiegato comunale???
:
La regola era dotarsi dell'autorizzazione del sindaco e rispettare le norme igienico-sanitarie già in vigore ai tempi dei Regi Decreti (si vedano le "istruzioni ministeriali" del 20 giugno 1896).
:
Grazie, sapevo che anche queste istruzioni richiedevano l'autorizzazione ma in effetti ora leggendolo, mi accorgo che ci sono istruzioni ulteriori anche in merito alla progettazione.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.