CONFORMITA'

messaggio inserito giovedì 19 novembre 2020 da Rocco

[post n° 439575]

CONFORMITA'

In termini di superbonus :

villa unifamiliare con un deposito attaccato, creato tra un muro di sostegno e la struttura...... è possibile effettuare il superbonus, trascurando questo deposito, o comunque non è possibile applicare lo stesso?
:
A livello catastale com'è la situazione?
:
Occorre verificare che sia legittimo dal punto di vista urbanistico. Così come descritto sembra molto sospetto... In alternativa va sanato e/o demolito. Dal punto di vista catastale sarebbe comunque risolvibile ma quello che importa prioritariamente è l'aspetto urbanistico.
:
Al catasto ci sta..... nella concessione edilizia sulle varie planimetrie non ci sta.
:
Se catastalmente sono due cose distinte (abitazione in cat. A, deposito in cat. C) e l'abitazione non ha abusi direi che puoi accedere al 110. Se sono una cosa unica non puoi. Prima devi sanare se possibile o demolire se no.
:
Si sono due cosa separate.
:
Ma il legislatore un domani non potrebbe dire come mai l'altra parte è abusiva (anche se attaccata) e il tecnico comunque ha fatto richiesta per il superbonus?
:
ma che c'azzecca il catasto scusa?
:
Occorre regolarizzare dal punto di vista urbanistico. La tettoia è parte integrante dell'intero immobile e rappresenta a tutti gli effetti una costruzione abusiva da sanare e/o demolire.
:
Fermi fermi. Concordo nel fatto che un edificio abusivo vada sanato o demolito e qui non ci piove ma come confermato, essendo due subalterni diversi, io dichiaro nel 110 che intervengo solo sul subalterno dell'abitazione e basta. Dove sta scritto che devo verificare la conformità di tutto ciò che è nel contesto? e che per altro non rientra nel superbonus?
Poi diverso il fatto che se fossi io il progettista, con l'incertezza ed i continui chiarimenti dell'ADE, consiglierei al cliente di sistemarlo comunque come primo passo, che si faccia 110 o che non si faccia.
:
Ok... ma sistemare un abuso è difficile davvero.... si pensi ad un deposito attaccato senza calcoli .... si va in sanatoria
:
I tribunali hanno "La legge è uguale per tutti".
Noi invece dovremmo far incidere, a caratteri cubitali, negli ingressi dei catasti, degli uffici tecnici comunali, delle scuole di architettura ed ingegneria, degli istituti tecnici per geometri ecc ecc....:
IL CATASTO NON E' PROBATORIO!
E' scritto nelle prime pagine di ogni manuale di estimo.
:
Partiamo dal presupposto che un edificio è un edificio e dei sub francamente non ci interessa nulla se non per definire i limiti fiscali di ogni proprietà. Pertanto se su quell'edificio c'è un abuso, a prescindere di chi è la colpa, dal punto di vita urbanistico c'è una difformità che va o sanata o demolita.
E su questo non ci salvano nemmeno i santi in paradiso del superbonus....
:
Appunto edificio.... se ho una struttura attaccata non sono due edifici?
:
Il concetto di pertinenza non ti dice niente?
:
oh, ma questo è tosto!
Vabbé si può fare... contento?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.