superbonus

messaggio inserito lunedì 7 dicembre 2020 da BRB

[post n° 440271]

superbonus

Bifamiliare, intestata ad unico proprietario. Dobbiamo fare un intervento di ristrutturazione e riorganizzazione interna con fusione delle due unità immobiliari.
Sisma bonus : non ho problemi, posso beneficiare del bonus su entrambe le due u.i. iniziali.
Per gli interventi di riqualificazione energetica invece ho qualche dubbio... partendo da 2 u.i. iniziali (intestate ad unico proprietario) tali interventi non sarebbero ammessi... può far fede la situazione catastale finale. Cioè la fusione in una unica unità immobiliare ?
:
In un recente interpello l'AdE ha chiarito che fa sempre fede la situazione iniziale.
:
Bifamiliari intestate ad unico proprietario non entrano nel superbonus.
:
Scusa Giovanni, ma non era così per il sisma bonus. C'è stato qualche modifica recentemente ?
:
... ovviamente la procedura sarà quella di cambiare intestazione ad una delle due unità immobiliari. (mediante compravendita o donazione, questo lo decideranno i proprietari)
Ma ritornando al quesito iniziale.. il problema (bifamiliare intestata ad unico proprietario) è per il Super bonus non lo era per il "sisma bonus". Salvo recentissimi aggiornamenti che forse mi sono sfuggiti ?
:
Nessuna modifica. Permane il concetto di "condominio" da codice civile.
Il caso proposto è al limite in quanto pur potendo disporre di autonomia, le due unità farebbero comunque parte di un edificio "interamente posseduto da un unico proprietario".
:
In questo caso cambiando intestazione ok.
Avendo accesso autonomi può accedere sia singolarmente che come condominio... nel caso di condominio penso che vada creata giusto?
:
"vada creata" che cosa?
:
Scusa, BRB:
1) l'esclusione dal superbonus delle bifamiliari di unico proprietario vale anche per il sismabonus
2) se modifichi le intestazioni delle proprietà, poi come fai la fusione?
:
@desnip ...
Se non ho capito male sia per AdE che per Enea conta il numero delle unità immobiliari di partenza : quindi la fusione la farò con l'intervento edilizio. Parto da 2 u.i. (intestate a due soggetti distinti) e arrivo ad una unica unità immobiliare di proprietà di due soggetti. Marito e moglie o padre e figlia (non so cosa decideranno)

:
Sì, confermo che per AdE contano le unità di partenza.
Però, proprio a livello urbanistico, io so che non si possono fondere due proprietà di proprietari diversi...
:
Io aprirei e chiuderei i lavori con due unità immobiliari. Poi presenterei apposita pratica per la fusione con eventualmente pochissimi opere già tatticamente studiate e predisposte in questa fase.
:
@oikos ... potrebbe essere una strategia interessante. Grazie per la dritta.
@desnip... questa cosa della non possibilità della "fusione" di due proprietà diverse non la sapevo. Quindi se fosse come dici te : bisognerebbe prima fare l'acquisto delle due u.i. da parte dei due proprietari (quindi diventerebbero proprietari di entrambe le u.i.) per ottenere con l'intervento la fusione e quindi la proprietà del tutto. Mmmmm... non so. Mi informo.
:
Sì, infatti bisognerebbe fare due "passaggi" dal notaio.
:
Ah pardon...va creato il condominio
:
AdE ha dato OK per bifamiliari di unico proprietario. Interpello n. 10 del 5 gennaio 2021. Non serve venderne una e non e' un condominio (si lo conosco il codice civile). Legislatore ha comunque esplicitamente aggiunto la casistica in legge di bilancio fino alle quadrifamiliari (che secondo me non serviva a nulla). Ovviamente serve l'indipendenza funzionale.

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/0/Risposta…
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.