Sicurezza

messaggio inserito martedì 16 febbraio 2021 da Sara

Sara : [post n° 443153]

Sicurezza

Buongiorno,
mi sto occupando della costruzione di un fabbricato composto da 16 appartamenti; ricopro le figure di progettista, DL e coordinatore per la sicurezza.
L'acquirente di uno degli appartamenti in costruzione ha chiamato il suo elettricista di fiducia, io provvederò a inserirlo nella notifica preliminare e aggiornerò il PSC e ho chiesto all'elettricista il POS, ma lui ha come committente l'acquirente dell'appartamento e non la Società che sta costruendo il fabbricato, come dovrei comportarmi a riguardo? Lui nel suo POS farà riferimento ugualmente al mio PSC nonostante non sia lo stesso committente?
Grazie in anticipo per l'aiuto.
gioma :
Se l'elettricista in questione non ha dipendenti o collaboratori può essere considerato lavoratore autonomo e, come tale, non ha l'obbligo di redigere il POS.
Sara :
L'elettricista ha un dipendente.
Albo :
Dato per scontato non sia L.A. altrimenti vale quanto detto dal collega.
Certo. A te interessa relativamente poco, ricordiamo che lo scopo del PSC è la salvaguardia dagli infortuni dei lavoratori, gli invii il psc e fai riunione di coordinamento per illustrare il cantiere e le interferenze.
Relativamente perché se fosse in subappalto alla capofila sarebbe compito della capofila la verità itp e la verifica che il POS dell'impresa elettrica sia coerente con il proprio POS da affidataria/capofila.

Nel caso di persona fisica che affida (committente), sarà lui che verifica la itp ma tu dovrai verificare la corrispondenza del pos dell'elettricista al tuo PSC.
Sara :
Farò una riunione di coordinamento e controllerò la corrispondenza del POS.
Grazie mille per le risposte!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.