Scia art. 37 (prospetti) ed elaborato

messaggio inserito sabato 20 marzo 2021 da Franco

Franco : [post n° 444630]

Scia art. 37 (prospetti) ed elaborato

Buongiorno a tutti.
nella predisposizione dell'elaborato grafico per SCIA in Accertamento di Conformità ex art. 37 DPR 380/2001 (modifiche di prospetto), mi sorgono alcuni dubbi di natura formale. Premesso che per richiesta dell'U.T. si sta provvedendo distintamente a depositare due pratiche di sanatoria, una per ogni immobile facente parte di un fabbricato composto da più unità abitative in condominio, ci si chiede:
- la rappresentazione dei prospetti post-operam deve essere parzializzata/circoscritta al solo immobile di interesse (stralcio) o estesa comunque a tutto il fabbricato? in questa seconda ipotesi come ci si comporta se si stanno trattando contemporaneamente altre pratiche che interessano altri immobili dello stesso stabile (si verificherebbe la "contraddizione" che nelle rispettive pratiche comparirebbero particolari in corso di legittimazione)?
- occorre anche la definizione di un elaborato inter-operam con l'identificazione di demolizioni/costruzioni?
Ringrazio anticipatamente
Marco :
Relativamente al tuo primo quesito io mi limiterei a rappresentare il prospetto per la sola porzione oggetto di sanatoria.

Avrei agito diversamente se avessi avuto la certezza (con atto di fabbrica alla mano e/o pratiche edilizie successive) che il prospetto generale è conforme ai titoli edilizi. In questo caso avrei rappresentato l'intero prospetto con due riquadri: uno che circoscrive la porzione oggetto della tua sanatoria e un altro con una postilla che informa l'U.T. che per l'altra porzione di prospetto è in corso un'altra pratica in sanatoria (citandone i riferimenti).

Per quanto riguarda il tuo secondo quesito inserirei sicuramente un intra-operam con demolizioni/costruzioni.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.