ampliamento

messaggio inserito martedì 8 marzo 2005 da toma

toma : [post n° 44584]

ampliamento

salve a tutti...ho subito da sottoporvi una domanda!
mi sto occupando di un ampliamento di una casa unifamiliare sita in zona C (definita dal mio comune come zona semintensiva)...la casa costruita a tre metri dal confine è stata condonata in sanatoria, ora la mia domanda è: volendo fare un progetto per ampliamento, con aumento di volume, la distanza da rispettare è i 5 metri o posso allinermi al prospetto esistente, distante dal confine 3 metri,
grazie a tutti in anticipo e spero mi possiate aiutare!
dony :
Ciao, l'ampliamento lo puo fare se hai la cubatura sufficiente e se il regolamento edilizio te le consente. La parte condonata è a 3 metri ma tu devi fare il nuovo intervento secondo la normativa vigente e non un nuovo abuso.
Angy :
A questo proposito, le NTA di un paese qui vicino permettevano esplicitamente, in caso di ampliamenti, di attestarsi addirittura a distanza 0 metri dal confine, oppure, come per gli altri interventi, a 6 metri. Dunque ti conviene guardare bene il R. E. e le NTA, e ricorda che il permesso di costruire vale "salvo diritti di terzi", e quindi entrano in gioco il Codice Civile, ecc. ecc. Meglio valutare bene prima le varie alternative e conseguenze.;-)

Angy
delli :
credo che l'ipotesi di zero metri preveda anche una convenzione con il vicino...
io ho fatto pratica edilizia con Dc=0 o 5 metri ma per fare 0 ho dovuto convenzionare (anche se le NTA consentivano di andare fino a confine)
diverso è il caso se il tuo vicino ha già edificio a confine.., allora gli puoi andare addosso senza chiedergli il permesso... puoi costruire per tutto l'ingombro della sua sagoma

bye bye
Angy :
E' vero c'era una convenzione ho tralasciato questo importante particolare

Angy
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.