Coesistenza lavori ristrutturazione con Superbonus 110%

messaggio inserito mercoledì 5 gennaio 2022 da ArchiCritic

ArchiCritic : [post n° 455335]

Coesistenza lavori ristrutturazione con Superbonus 110%

Buongiorno,
sto ristrutturando un appartamento con Cila aperta a metà dicembre 2021. Il condominio di cui l'appartamento fa parte, per fine gennaio 2022 prevede di deliberare alcuni lavori ricompresi in Sisma ed Ecobonus 110%, affidando però a professionisti diversi la direzione lavori e la realizzazione delle opere.
Al netto delle considerazioni circa la simultaneità degli interventi, come comportarsi per quei lavori collegati alla ristrutturazione che potrebbero essere, a questo punto, considerati trainati e passare da agevolazioni al 50 o 65% al 110% (infissi, schermature, etc)? Devono avere la stessa direzione lavori del condominio o possono avere lo stesso direttore dei lavori indicato nella cila ristrutturazione? Cila (per appartamento) e Cilas (per condominio) confliggono? Grazie per i suggerimenti.
archspf :
Ai fini dell'agevolazione è del tutto ininfluente che il direttore lavori, progettista o altro sia o meno affidatario di incarico per altri interventi: semmai ci può essere un "conflitto" deontologico legato alla non sovrapponibilità di più professionisti sulla medesima tipologia di prestazione.
La Cila-S non può mai confliggere poichè conterrà solo gli interventi previsti dal DL 34/2020 ed anzi costituisce integrazione, semmai, alle pratiche ordinarie: per chiarire ogni dubbio consultare la guida ANCI.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.