Difformita e incongruenze rilevate

messaggio inserito martedì 11 gennaio 2022 da Archimede

Archimede : [post n° 455507]

Difformita e incongruenze rilevate

Buongiorno, da un accesso agli atti effettuato per un immobile di un mio cliente ho riscontrato una regolare concessione edilizia del luglio 1975 che nella realtà rilevata presenta due incongruenze:
- un finestrone fisso di un vano scala da progetto è stato realizzato con due feritoie strette e alte;
- un vano dichiarato in pianta come “parcheggio” (mq 21) in realtà è un salone mentre l’area “parcheggio” è il vano scala chiuso di ingresso su menzionato (mq 16,5, è utilizzato come parcheggio auto e accesso al terrazzo con scala)
Il progetto che mi è stato confermato richiederebbe una sola cila per manutenzione straordinaria per modifiche interne di tramezzature e rifacimento bagno/cucina ma alla luce di queste incongruenze rilevate, come ritenete che mi possa muovere? Scusate sono alle mie prime esperienze professionali e vorrei fare le cose al meglio delle mie possibilità.
Grazie
archspf :
Solo tramite preliminare:
a) messa in pristino rispetto al titolo precedente
b) sanatoria in accertamento di conformità se sussistono i requisiti

Aldilà dell'esperienza ritengo tu possa trarre vantaggio non solo nel porre i quesiti ma soprattutto ricercandone di analoghi per ulteriore approfondimento.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.