Accorpamento con CILA senza opere

messaggio inserito martedì 11 gennaio 2022 da Elsy

Elsy : [post n° 455516]

Accorpamento con CILA senza opere

Buongiorno a tutti! E' la prima volta che scrivo qui, ma non trovando la risposta che cercavo vi pongo il mio dubbio sperando che qualcuno possa aiutarmi. Devo effettuare una fusione SENZA OPERE EDILI di n° 3 U.I. appartenenti allo stesso proprietario; ho avuto un incontro con il tecnico comunale per definire cosa volessero a livello di pratica edilizia e mi è stato detto di presentare una CILA. Ora il mio dubbio è: utilizzando i moduli unificati della Regione Lombardia (regione dove ovviamente si trovano le u.i. oggetto di intervento) non è possibile con CILA non indicare un'impresa esecutrice. Qualcuno sa dirmi dove sto sbagliando nella compilazione dei moduli?
Grazie
ArchiFish :
Fusione, così come frazionamento, se nn prevedono opere o se non le prevedono di tipo strutturale o sui prospetti, sono soggette a CILA. Non conosco a memoria la modulistica della Lombardia, ma ciò non deve costituire un impedimento all'impiego del corretto titolo edilizio. Immagino il comune abbia un portale telematico che impedisce di completare l'inoltro se non si compila tutto; in tal caso verifica se hai spuntato qualcosa che, a cascata, ti obbliga ad indicare i dati dell'impresa. Una soluzione, in ogni caso, si deve trovare. A costo di inoltrare la pratica tramite PEC editandola su banali PDF firmati digitalmente.
Tutto ciò premesso, nutro qualche perplessità su come possa verificarsi la casistica di una fusione senza opere edili. Nemmeno una porta da aprire? O forse c'era già un disimpegno (o vano scale) comune? O forse ancora, la situazione pregressa era per così dire "impropria" e non si trattava di tre vere U.I.?
Elsy :
Grazie Archifish. Proverò a "forzare" il pdf, previa conferma del tecnico. Comunque, per togliere le tue perplessità, si tratta di tre unità immobiliari con ingresso e vano scala comune e, allo stesso tempo, la terza u.i. presenta una situazione pregressa "impropria".
Grazie comunque per i tuoi suggerimenti. L'unico dubbio che rimane è proprio riguardante il fatto di forzare l'editazione del pdf della pratica, che così facendo, non riporterà a piè di pagina la dicitura "validato" ma rimarrà la dicitura "Bozza".
Adam Richman :
Dico una ovvietà: non c'è un servizio di assistenza telefonica di chi gestisce la piattaforma informatica (software house o ente regionale che sia)? Il problema pare più informatico che normativo/edilizio
Elsy :
C'è solo un contatto mail dell'ente regionale, a cui ho già scritto ma che ancora non mi ha dato risposta. Speravo che qualcuno come me si fosse trovato "bloccato" dai moduli di regione Lombardia.
Grazie comunque per i suggerimenti
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.