scelta di vita

messaggio inserito mercoledì 23 marzo 2005 da laura

laura : [post n° 46243]

scelta di vita

ciao a tutti, ho bisogno di un consiglio. Devo decidere se rimanere nel vecchio studio dove lavoro da una anno e mi sto annoiando un pò (ma potrei resistere) e dove sono pagata adesso con ritenuta d'acconto e poi mi è stato proposto un contratto a progetto oppure cambiare studio dove però mi hanno detto "partita iva o niente".
In questo nuovo studio ho detto che prendo 1000 euro nette e qui mi hanno detto che si rimarrebbe sulla stessa cifra. Cosa mi consigliate? La p.iva è sempre una fregatura? è vero che per avere in tasca 1000 euro nette devo prendere quasi il doppio?
Vi prego mi farebbe molto piacere avere dei consigli da chi è nel settore!
m.arch :
ciao laura ,io ho fatto pressapoco una scelta simile : me ne sono andata da uno studio in cui mi pagavano a contratto, in cui tra l'altro dopo un anno cominciavo ad annoiarmi, per andare in un altro che sembrava aprirmi nuove prospettive lavorative ed economiche in cui dovevo aprirmi la partita iva prendendo 1200 lordi.Risultato: continuo ad annoiarmi in più pago un botto di tasse!
linus :
Ciao laura, io sono passato da uno studio dove mi pagavano in nero e dove mi annoiavo, ma stavo, umanamente bene, ad uno dove mi sembrava avessi più possibilità di crescita con P.IVA.
risultato: prendo si di più, ma o sono schiavizzato o mi annoio, e in più mi stan sulle b... sia il capo che i colleghi.
se decidi di aprire la P.IVA considero che il 20% vanno via in IVA e circa il 10% in INPS (o Inarcassa) più le altre tasse.
é vero che puoi scaricare delle spese, tipo PC o cellulare, ma è meglio che ti fai bene i tuoi conti per saper cosa chiedere se cambi.
laura :
quindi 20% in iva, 10% inps e poi che altre tasse?
Questo per quella normale o agevolata?
Grazie 1000!
linus :
INPS e IVA non godono, mi sembra, di regime agevolato, dovrebbe essere solo l'IRPEF che dovresti pagare solo il 10% sull'imponibile per i primi tre anni invece del ...23%?
in più poi dovrebbe esserci l'IRAP (bel nome) di cui non mi ricordo la percentuale..
laura :
più o meno mi sapresti dire a quanto corrispondono 1000 euro nette con partita iva agevolata? Quanto devo chiedere a questa nuova capa???
linus :
premetto che sarebbe meglio che ti facessi fare due conti un pò precisi da un commercialista, per cui prendi le mie come indicazioni di massima e non come oro colato.
Io ti direi di chiedere 1300-1400 € al mese tutto compreso (IVA, INPS e compagnia briscola).
spero di esserti stato di aiuto.
laura :
mille linus! Sei stato gentilissimo!
delli :
se guadi in questa pagina c'è "top five"... cerca nella bacheca che l'argomento è stato ampiamente discusso e trovi molte info anche dettagliate

bye bye
Gianluca :
Mi trovo un pò nella tua stessa situazione....devo decidere se cambiare posto o no!...mi hanno offerto finalmente dopo un pò di anni che la cercavo, la possibilità di fare del cantiere allo stato puro.
Sono cinque anni che lavoro, sarebbe il quarto posto che cambio....incrociando le dita fino a questo momento sono sempre andato a migliorare....ma il rischio c'è sempre! Sicuramente andrò a prendere qualcosina in meno di quello che prendo qua, ma alla fine la giornata lavorativa qui non mi stimola più...e immagino tu sappia quanto è pesante svegliarti per andare in un posto dove il tempo sembra non passare mai!...il mio consiglio è cercare di fare più esperienza possibile!
Per la partita iva prima o poi dovrai aprirla....aprila!! con il regime fiscale agevolato. Anche io avevo aspettato dopo l'esame di stato ad iscrivermi all'ordine e ad aprirla, ma dopo che l'ho fatto qualche lavoro extra mi è sempre capitato!
Se ti interessa vai a vedere il mio parere che avevo dato a Vale il 16/03.
In bocca al lupo....
laura :
secondo voi è meglio fare esperienza in studi diversi piuttosto che rimanere sempre nello stesso? Io è un anno che sono qua... anche se mi sa che dopo un pò ci si stufa un pò dappertutto...o sbaglio? Grazie!
Gianluca :
...ci si può stancare in tutti i posti...ma il nostro obbiettivo è quello di crescere...e il modo migliore e fare più esperienze possibili in modo da capire quale strada vogliamo prendere!
Alla fine per la maggior parte di noi sarà la libera professione....
linus :
però che bei titoli!
scherzi a aprte, sono perfettamente d'accordo con Gianluca, a meno che non ti capiti di finire da Renzo Piano, la cosa migliore è cambiare spesso lavoro, ti fai più esperienza, ti annoi meno e capisci anche cosa sei più portato a fare.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.