Massetto di posa pavimentazione antica

messaggio inserito domenica 17 luglio 2022 da Archetto

Archetto : [post n° 463255]

Massetto di posa pavimentazione antica

Salve a tutti,
mi trovo ad affrontare la sostituzione di una pavimentazione napoletana fine '800 (riggiole), su solaio in legno e battuto di lapillo.

Escludendo la possibilità di realizzare exnovo un massetto in cls direttamente sul battuto che si presenta piuttosto disgregato, potreste consigliarmi qualche alternativa per realizzare il massetto di posa senza sovraccaricare troppo la struttura?
archspf :
Le alternative sono poche: la prima è quella di rimuovere completamente il battuto originario e riutilizzarlo come inerte per un nuovo impasto a base di un legante compatibile con la preesistenza. A margine esistono anche dei prodotti consolidanti ma occorre verificare il grado di deperimento del supporto.
Davide C. :
Esatto: devi prima di tutto alleggerire le strutture rimuovendo quello esistente (peccato che non lo recuperi). Considera che se hai dubbi strutturali, coinvolgi uno strutturista che saprà senz'altro farti una consulenza specifica
Archetto :
Vi ringrazio per le risposte, purtroppo non ho accesso al solaio da sotto (fa capo ad un'altra prorpietà non interessata dall'intervento), quindi non è il caso di rimuovere tutto il battuto senza prima mettere in sicurezza i palconcelli sottostanti...ma secondo voi sarebbe improponibile "ribattere" il battuto esistente e poi applicare direttamente sopra il pavimento? @archspf hai qualche prodotto consolidante da consigliare in sostituzione (o aggiunta) alla eventuale "ribattuta"?
Ily :
Allora, se parli di "panconcelli" intendo che si tratti di un solaio alla napoletana, quindi un solaio in legno probabilmente a doppia. Non capisco perché dovresti metterlo "in sicurezza"... non è che se togli il battuto la staticità del solaio ne risente, a meno che ovviamente i panconcelli non siano ammalorati (nel qual caso cambia tutto). A meno che, naturalmente, il vicino del piano di sotto non abbia un controsoffitto di canniccio intonacato che potrebbe venir lesionato dalla maggiore elasticità - seppur temporanea - del solaio. In altre parole gli operai, gettando il massetto, potrebbero lesionare il controsoffitto sottostante perché il solaio diventerebbe più elastico e quindi più deformabile a flessione.
Dunque, la soluzione migliore sarebbe rimuovere il battuto vecchio, mettere uno strato di tessuto non tessuto per evitare che cada polvere tra le connessure dei panconcelli e quindi procedere all'esecuzione di un nuovo massetto tradizionale (quindi presumo calce area e pozzolana). Nel caso dell'edilizia storica, le soluzioni tradizionali sono sempre le migliori.
Come sta messo il solaio quanto a deformazione viscosa?
Archetto :
Grazie per l'interessamento @Ily, si tratta di un solaio alla napoletana, con orditura semplice (travi e chiancarelle) databile inizio '800, al quale si vorrebbe solo sostituita la pavimentazione.
Il vicino non ha elementi di pregio da tutelare, ma non essendo possibile valutare l'eventuale ammaloramento delle chianchiarelle dal basso, vorrei evitare rischi e cercare di intervenire in maniera meno invasiva possibile.

Per quanto riguarda la deformazione, il piano di calpestio da un certo punto in poi presenta alcune inclinazioni, che però sono coerenti con la presenza di un vano di accesso alla stanza posizionato a quota inferiore (circa 13cm sotto il punto in cui il solaio è in piano). Più che di deformazione, suppongo si tratti di una pendenza voluta, ottenuta inclinando il battuto in punti precisi, anche perchè le mattonelle risultano tutte al loro posto e seguono l'andamento della discesa...
Ily :
Ma le chiacarelle non sono lastre di pietra piatta usate al posto del tavolato? Una cosa concettualmente molto simile alle mezzane dei solai alla toscana, giusto per intenderci.
Archetto :
Si, sono usate al posto del tavolato, ma sono strisce di legno larghe meno di 25/30cm che poggiano sulle travi e sulle quali si realizza il battuto di lapillo.

( Ho risposto ieri allegando una immagine esplicativa, ma è in revisione da parte degli amministratori )
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.